Grosjean chiederà a tutti i team la possibilità di un test
Formula 1

Grosjean non si arrende: "Chiamerò tutti i team per un test privato"


Avatar di Luca Manacorda , il 05/12/20

11 mesi fa - Il francese vuole ancora salire su una monoposto di Formula 1

Romain Grosjean non vuole che la sua ultima volta su una monoposto di F1 coincida con il terribile incidente del Bahrain

MIRACOLATO MA ACCIACCATO Nel paddock del circuito di Sakhir ha fatto il suo ritorno un acciaccato Romain Grosjean. Il francese, nonostante la miracolosa uscita dalle fiamme sulle proprie gambe, al momento ha entrambe le mani vistosamente fasciate a causa delle ustioni subìte mentre si issava al di fuori dell'abitacolo rovente della sua Haas e indossa uno stivale medico per la distorsione della caviglia sinistra. Condizioni che mettono in forte dubbio la sua presenza nel GP Abu Dhabi, appuntamento finale della stagione 2020 in programma nel weekend del 13 dicembre.

LE CONDIZIONI DELLE MANI Per Grosjean si tratta di una gara dal sapore particolare dato che, particolare di pubblico dominio già prima dello spaventoso incidente nel GP Bahrain, rappresenterà la sua ultima esperienza da pilota in F1. Il francese non ha ancora ricevuto l'autorizzazione da parte dei medici, ma non vorrebbe collegare agli spaventosi attimi vissuti la scorsa settimana l'ultimo ricordo al volante di una monoposto. Le sue attuali condizioni mettono però a rischio questo desiderio: ''Non correrò il rischio di perdere la mobilità dell'indice e del pollice sinistro per il resto della vita solo per correre ad Abu Dhabi - ha dichiarato all'Equipe - Al momento i medici dicono che non è chiaro se sarò in forma. La mano destra sarà pronta al 100% e la forza e la mobilità della mano sinistra migliorano giorno dopo giorno. Ma c'è ancora gonfiore dovuto all'infiammazione e questo gonfiore deve essere ridotto''.

VEDI ANCHE



Sakhir, Romain Grosjean, Guenther Steiner, Marion Jolles Sakhir, Romain Grosjean, Guenther Steiner, Marion Jolles

IL PRECEDENTE Grosjean ha poi raccontato un precedente di quest'anno, quando per colpa di un incidente domestico si è trovato a dover guidare con una mano dolorante: ''Ho avuto un bel po' di dolore negli ultimi due giorni, ma fortunatamente sono abbastanza resistente al dolore. Mi sono rotto la mano destra all'inizio di quest'anno, dopo essere caduto in cucina. Non l'ho detto a nessuno, ma era una frattura scomposta: ho rimesso a posto due ossa da solo e sono andato in ospedale. Quindi sono resistente a un po' di dolore''.

IL PIANO B Se Grosjean non dovesse riuscire a partecipare alla gara di Yas Marina, realizzando così il suo desiderio, allora cercherà di mettere in atto un ambizioso piano B: ''Sarebbe bello poter finire in F1 ad Abu Dhabi, ma se non lo farò, chiamerò tutti i team di F1 per vedere se qualcuno mi farà fare un test privato a gennaio. Solo per tornare in macchina e fare 10-15 giri. Solo per me. Così avrò una superlicenza nel 2021 e abbiamo visto che nessuno è al sicuro con il Covid-19...''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 05/12/2020
Vedi anche
Logo MotorBox