Pubblicato il 16/03/2020 ore 12:25

CARRIERA IMPORTANTE Con un mondiale di Formula 1 sostanzialmente fermo a causa dell'insorgere del Coronavirus, Sebastian Vettel ha tanto tempo in più per rimuginare sulla propria vita e sulla carriera motoristica, e in un'intervista con la testata olandese GPUpdate ha ammesso che tra i pensieri che lo sfiorano c'è anche quello del ritiro. L'alfiere della Ferrari ha esordito in Formula 1 nel 2007 con la BMW e comincerà quest'anno la sua 14° stagione in pista, con 241 GP disputati e quattro titoli mondiali nel carniere.

DIECI ANNI ''Ovviamente si guarda al futuro e io sono un tipo realistico'' - ha esordito il tedesco - ''Non sarò certo qui per altri dieci anni, come atleta e sportivo sai da sempre che il tuo tempo in questo mondo è limitato. Certo, è qualcosa con cui cominci a confrontarti più spesso quando hai 30 o 32 anni, rispetto a quando ne hai 20. Dove mi troverò da qui a dieci anni? Sarebbe da pazzi ignorare questi pensieri, ma questo non significa che io ogni giorno io mi svegli al mattino pensando ossessivamente a cosa farò in futuro''.

F1 GP Australia 2020, Melbourne: Sebastian Vettel (Ferrari)

QUALCHE IDEA ''Sono nella posizione fortunata di poter probabilmente avere diverse opzioni nel momento in cui deciderò di lasciare la Formula 1'' - ha proseguito Vettel - ''Forse gareggerò in altre categorie, forse farò qualcosa di differente sempre nel mondo del motorsport, o forse qualcosa di completamente diverso, una nuova sfida. Ho qualche idea, ma non ho ancora deciso e al momento sono ancora qui, ovviamente''.

DÉJÀ VÙ Allo stato attuale Sebastian Vettel si trova a doversi confrontare con un rivale insidioso come Charles Leclerc, che ha sostanzialmente replicato nel 2019 le condizioni che il tedesco visse in Red Bull nel 2014, suo ultimo anno con la scuderia con cui ha conquistato quattro titoli iridati. Allora, messo alle strette da Ricciardo, decise di provare l'avventura in rosso; oggi, se la prossima stagione - sempre che la si riesca a disputare - dovesse ricalcare la falsariga di quella passata, Vettel, con il suo contratto in scadenza, potrebbe decidere di migrare altrove. Ma dove?

Andreas Seidl (McLaren)

OPZIONE MCLAREN I rumors del paddock suggeriscono una destinazione inedita: la McLaren. Il tratto d'unione tra il pilota tedesco e la casa britannica sarebbe Andreas Seidl, uomo chiave nella risalita del team ''arancione'' la scorsa stagione, nonché già ''collega'' del suo connazionale ai tempi della BMW. Se Vettel decidesse di non rinnovare con il Cavallino a fine anno, per lui potrebbero aprirsi le porte di Woking, essendo improbabile sia un suo ritorno in Red Bull (c'è Verstappen), sia un approdo in Mercedes (ci sarà, probabilmente, Hamilton). Ne sapremo di più nei prossimi mesi, Coronavirus permettendo.


TAGS: ferrari formula 1 sebastian vettel f1 2020