Ferrari twitta mentre Mercedes si prepara a vincere il Mondiale di F1
F1 2018

Ma il tweet della Ferrari era veramente necessario?


Avatar di Simone  Dellisanti , il 22/10/18

3 anni fa - Un brutto tweet della Ferrari contro le critiche

Un brutto tweet della Ferrari contro le critiche, ma era veramente necessario?

QUALE IL SENSO? Dopo la splendida vittoria di Kimi Raikkonen sul Circuito di Austin la Ferrari ha pubblicato un tweet molto strano dopo lo gara. Una ‘faccina’ che intima il silenzio, con l’indice premuto sulle labbra. Senza ulteriori commenti a spiegazione dello stesso.

Il Twitter della Ferrari Il Twitter della Ferrari

VEDI ANCHE

LE MANCANZE Il tweet della Scuderia Ferrari sembra voler vendicarsi delle (giustissime) critiche piovute a Maranello da più parti, anche e soprattutto dagli stessi tifosi, sulla scarsa capacità di gestire le strategie fuori e dentro la pista, la scarsa performance della monoposto nelle ultime gare, nonché i problemi di gestione dei piloti lasciati liberi di combattere quando, forse, sarebbe stato meglio mettere in atto un più proficuo gioco di squadra per arginare il potere della Mercedes.

INTANTO LA MERCEDE VINCE Inoltre, questo tweet non rispecchia lo spirito della Scuderia Ferrari che comunque ha perso meritatamente (seppur non ancora aritmeticamente) i due titoli iridati in palio nella Formula Uno (costruttori e piloti) sia per errori del muretto box, ricordiamo i molteplici errori riguardanti la scelta delle mescole o le decisioni di anticipare o allungare uno stint durante la gara, sia per gli errori dei piloti, con Vettel in crisi da metà stagione e Raikkonen troppo incostante nei risultati.

NON ERA MEGLIO DEDICARLO A KIMI? Speriamo che in futuro e nella prossima stagione, la Ferrari possa parlare solo con i risultati derivanti dalla pista e non attraverso i social ed è un vero peccato che il tweet di fine gara non sia stato sfruttato per complimentarsi con il partente Kimi Raikkonen, ultimo campione della Ferrari, piuttosto che dedicarlo ad una faccina, peraltro senza altre spiegazioni di sorta.


Pubblicato da Simone Dellisanti, 22/10/2018
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox