Autore:
Salvo Sardina
Pubblicato il 17/12/2019 ore 10:30

RICONFERMA IN BLOCCO La Ferrari è indubbiamente cresciuta nella seconda metà della stagione 2019. Dopo un avvio altalenante, da Spa in poi sono arrivate tre vittorie e sei pole position su nove gare. Un segnale incoraggiante in ottica 2020, con la dirigenza di Maranello che sembra voler riconfermare in blocco tutta la squadra. Incluso il pilota del simulatore Pascal Wehrlein, ex giovane talento di casa Mercedes.

F1 GP Abu Dhabi 2019, Yas Marina: Mattia Binotto (Ferrari)

BINOTTO UFFICIALIZZA A confermare, quantomeno a parole, il tedesco – un passato tra Manor e Sauber in F1, oggi impegnato in Formula E con Mahindra Racing – è stato direttamente il team principal della Rossa, Mattia Binotto ai microfoni di Motorsport-Total.com: “Nella prossima stagione avremo piloti molto esperti. Pascal resterà con noi anche nella prossima stagione, ma ci saranno anche altri ragazzi, che magari hanno meno esperienza in Formula 1, ma che hanno guidato al simulatore per molti anni. Sta diventando sempre più importante, è uno degli aspetti su cui continueremo a investire nel futuro”. Una conferma indiretta, dunque, anche per Antonio Fuoco, Brendon Hartley e Davide Rigon, che si sono alternati al “ragno” di Maranello già nel 2019.

NON SOLO SIM Binotto ha poi anche dato il semaforo verde alla ricerca di pilote pronte a debuttare nelle categorie minori sotto le insegne della Fda, l’Academy per giovani talenti guidata dal Direttore sportivo Laurent Mekies e dall’ingegnere Marco Matassa. “Stiamo anche cercando – ha concluso Binotto – delle giovani pilote di talento, perché anche le donne meritano di essere parte della Ferrari Driver Academy. È qualcosa su cui stiamo continuando a lavorare e mi auguro che si possa verificare al più presto”.


TAGS: formula 1 f1 pascal wehrlein mattia binotto FDA Simulatore Ferrari