Pubblicato il 26/06/20

ODIATE MA INDISPENSABILI La pandemia di coronavirus ha reso la mascherina un oggetto comune nella nostra quotidianità. Tutti quanti abbiamo potuto sperimentare in prima persona cosa voglia dire doverla indossare, magari per un lungo periodo di tempo, e ora anche in condizioni di caldo nelle quali tutto si vorrebbe tranne che avere una barriera davanti a bocca e naso. Ecco, ora pensate cosa può rappresentare tutto questo per un meccanico costretto a lavorare su una monoposto di F1 in grado di raggiungere temperature elevatissime prima di rientrare ai box. Un quadro reso ancora peggiore dal tour de force estivo che attende le scuderie, obbligate a disputare ben otto gran premi tra luglio e l'inizio di settembre per recuperare il tempo perso in primavera.

F1 Test Ferrari Mugello 2020: Sebastian Vettel riportato ai box dai meccanici

CIRCUITI BOLLENTI I nuovi protocolli di sicurezza anti Covid-19 stabiliti per la stagione 2020 di F1, e con i quali le scuderie hanno cominciato a prendere la mano nei test effettuati nelle ultime settimane, comprendono l'obbligo della mascherina per tutti i meccanici del box. Laurent Mekies, direttore sportivo della Ferrari, all'indomani della giornata di prove svolta sul circuito del Mugello ha raccontato a Motorsport.com tutte le difficoltà della nuova situazione: ''La sfida più grande, specialmente per i ragazzi nel garage, sarà indossare la mascherina praticamente per tutto il tempo. Abbiamo iniziato ad abituarci e per tutti noi sta diventando parte della nostra vita normale. In Ferrari è già obbligatoria, la indossiamo sempre in fabbrica e in ufficio. Ma un conto è indossarla in un ambiente d'ufficio, un altro è indossarla quando ci saranno 40 gradi e molto caldo in pista''.

PRENDERE FIATO Per cercare di venire incontro ai propri meccanici, la Ferrari ha fornito dei consigli su degli esercizi di respirazione, garantendo inoltre la possibilità di prendersi delle pause lontano dall'ambiente del garage: ''Stiamo cercando di mettere in atto una serie di misure in termini di esercizi di respirazione e di dare qualche pausa a quei ragazzi - ha aggiunto Mekies - per cercare di mantenerci nella migliore forma possibile''.


TAGS: ferrari f1 mascherine