ZANDVOORT 1 - INDY 0 Gli appassionati del motorsport non vedranno l'ora di ammirare i bolidi della Formula 1 alle prese con una curva rialzata in stile IndyCar. Il tutto si verificherà il prossimo anno a Zandvoort, quando ritornerà in calendario il Gran Premio d'Olanda, assente dal Mondiale della massima serie da 35 anni. Nei Paesi Bassi si stanno ultimando i lavori per rinnovare il celebre autodromo e l'ultima curva - la 15 - sarà rialzata, presentando una pendenza doppia rispetto a quella dello storico Indianapolis Motor Speedway.

IndyCar 2019, Indianapolis: Will Power testa in pista l'Aeroscreen

FORMULA 18!  Stiamo parlando di numeri da ovali americani visto che la curva 15 - peraltro intitolata al pilota olandese di IndyCar Arie Luyendijk - avrà un banking del 32%, equivalente a 18 gradi di inclinazione. Per fare un paragone, le curve di Indianapolis hanno una pendenza media di 9 gradi, mentre in Formula 1 l'unica più ripida che si è percorsa nella storia, è stata quella dell'ovale di Monza, che raggiungeva i 21 gradi negli anni '50 e '60. Va anche detto che in America ci sono ovali con pendenze estreme, come Daytona, dove l'asfalto raggiunge un picco di 31 gradi.

SECONDA PARABOLICA Il CEO di Zandvoort, Robert van Overdijk, ha dichiarato: "La curva sarà inclinata del 32%, quindi la differenza di altezza tra l'interno e l'esterno sarà di circa quattro metri e mezzo. È notevole. Stiamo in pratica realizzando una curva americana su un tracciato europeo." La curva 15 non sarà però l'unica ad avere un banking rialzato sulla pista olandese: "Anche la curva 3 (la Hugenholtz) sarà inclinata per la Formula 1. Sarà resa parabolica in modo che due auto possano percorrerla contemporaneamente alla stessa velocità, in questo caso si tratta di una pendenza che oscillerà tra 8% e 18%".

STORIA E FUTURO "Naturalmente Zandvoort vanta un nome storico per la Formula 1" - ha aggiunto van Overdijk - "Ma se avessimo mantenuto il layout e le pendenzze identiche a quelle che erano un tempo, allora si sarebbe dato l'idea che tutto fosse già perfetto ai vecchi tempi, e ovviamente questa non è la verità. Per cui non sono preoccupato di aver approvato modifiche così audaci."


TAGS: monza formula 1 daytona indianapolis f1 2020 Zandvoort GP Olanda 2020 banking Zandvoort pendenza Zandvoort