Pubblicato il 08/12/20

DAL GIAPPONE CON FURORE Con un primo e un secondo posto finale, è stato uno dei grandissimi protagonisti dell’ultimo appuntamento F2 a Sakhir. Doveva assicurarsi “solo” un piazzamento tra i primi cinque della categoria per portare a casa la Superlicenza necessaria a guidare in Formula 1 e, invece, Yuki Tsunoda ha voluto chiudere in grande stile il suo campionato d’esordio tra i cadetti. Centrando il terzo successo, il settimo podio, la medaglia di bronzo della classifica generale e il premio – dedicato al compianto Anthoine Hubert – come miglior rookie: un bottino niente male per il giapponesino che sogna in grande e che, dopo aver guidato una Toro Rosso del 2018 il mese scorso a Imola, sarà al volante dell’AlphaTauri AT01 anche nei test giovani di Abu Dhabi.

yuki tsunoda bahrain

VERSO LA F1 La notizia era nell’aria e, in fondo, gli Young Driver Test di Yas Marina sono stati pensati proprio per permettere ai più giovani come Tsunoda di prendere confidenza con una monoposto attuale (anche se, poi, un certo Fernando Alonso, che proprio giovanissimo non è, ha ottenuto il nullaosta per partecipare). Adesso è però arrivata anche la conferma ufficiale che sa quasi di investitura in vista della stagione 2021: il ventenne giapponese, il prossimo 15 dicembre, sarà dunque al volante della macchina guidata quest’anno da Pierre Gasly e Daniil Kvyat. E se il pilota francese è già forte di un contratto per la prossima stagione, potrebbe essere proprio il russo a uscire dal programma Red Bull per far posto all’astro nascente nipponico.

Yuki Tsunoda prova il sedile nella sede AlphaTauri di Faenza | Foto 3/3

PARLA YUKINon vedo l’ora – ha spiegato Tsunoda – di essere in pista con il team AlphaTauri. Mi sono divertito molto al volante della monoposto del 2018 a Imola e non sto nella pelle in vista del test della macchina di quest’anno. Poter prendere parte ai test ufficiali, con tutte le altre auto in pista, è fantastico. Apprezzo molto tutte le persone all’interno della squadra che mi hanno molto aiutato a prepararmi per questa sessione, ma voglio anche ringraziare la Red Bull e Helmut Marko per avermi concesso questa chance. Mi concentrerò sulle istruzioni del team e sulla raccolta di feedback per gli ingegneri, ma sarà di sicuro anche un’opportunità per imparare quanto più possibile, che mi aiuterà nella mia crescita personale”.

Yuki Tsunoda in pista a Imola con la Toro Rosso del 2018 (con livrea AlphaTauri 2020)

F1 YOUNG DRIVER TEST ABU DHABI 2020, LINE-UP AGGIORNATA

Team Pilota 1 Pilota 2
Mercedes-AMG Petronas F1 Team TBA TBA
Scuderia Ferrari Mission Winnow Robert Shwartzman (RUS) Antonio Fuoco (ITA)
Aston Martin Red Bull Racing TBA TBA
McLaren F1 Team TBA TBA
Renault DP World F1 Team Fernando Alonso (SPA) Guanyu Zhou (CIN)
Scuderia Alpha Tauri Honda Yuki Tsunoda (JPN) TBA
BWT Racing Point F1 Team TBA TBA
Alfa Romeo Racing Orlen Callum Ilott (GBR) TBA
Haas F1 Team Mick Schumacher (GER) TBA
Williams Racing Jack Aitken (GBR) Roy Nissany (ISR)

TAGS: formula 1 red bull f1 GP Abu Dhabi yuki tsunoda F1 Yas Marina AlphaTauri Test Giovani Abu Dhabi