Autore:
Simone Valtieri

RITORNO IN PISTA? Fernando Alonso, protagonista dal recente successo alla 24 ore di Daytona con il team Wayne Taylor Racing, è ancora parte della famiglia McLaren. A dirlo era stato il CEO Zak Brown al termine della passata stagione, confermando che i rapporti tra lo spagnolo e il team di Woking sarebbero continuati e che Fernando avrebbe anche potuto guidare ancora per la casa britannica. Allora sembravano parole di circostanza, eppure in questi giorni si stanno intensificando le voci che darebbero lo spagnolo al volante della MCL34 ai test di Barcellona.

TEST INVERNALI A riportarle è Marca, il più noto quotidiano sportivo iberico, che vede il pilota di Oviedo nel ruolo di tester per una mezza giornata, in uno degli 8 giorni di collaudi in pista che si svolgeranno a Barcellona in febbraio, tra il 18 e il 21 oppure tra il 26 e l'1 marzo. Se ciò avvenisse uno dei due piloti titolari, lo spagnolo Carlos Sainz o il britannico Lando Norris, dovrebbe cedere la propria monoposto al campione asturiano, che con la sua esperienza tornerebbe molto utile alla McLaren. 

LE LODI DI ZAK D'altra parte Alonso ha diverso tempo libero, visto che il suo impegno nel WEC non richiede una presenza assidua, e che l'unica altra gara in programma è la 500 miglia di Indianapolis, che lo terrà occupato più che altro a inizio primavera. Il boss McLaren, Zak Brown, ha comunque fatto intendere che questo non porterebbe a un ritorno in Formula 1 immediato dell'asturiano: "Ovviamente Fernando dispone di un talento immenso e ha dalla sua una incredibile esperienza, nel box ci mancherà ma in McLaren disponiamo di due piloti dal talento eccezionale."


TAGS: mclaren fernando alonso Test Barcellona 2019 F1 Winter testing Test F1 2019