Autore:
Antonio Albertini

RUSSIA E SPAGNA Negli ultimi giorni, sono circolate diverse voci relative il possibile ingresso nel Circus di un paio di nuove scuderie. La prima, di cui vi abbiamo parlato nel corso della settimana, è collegata al miliardario Boris Rotenberg, già proprietario della SMP Racing. Il progetto è stato confermato dal Ministro del commercio e dell'industria russo Denis Manturov e anche Ross Brawn aveva dichiarato nel weekend di Sochi che esistono le condizioni per immaginare una squadra rappresentante della Russia in F1. La seconda, invece, avrebbe base in Spagna e il sostegno del gruppo monegasco MIM GROUP, già collegato al team Campos Racing protagonista in F2 e F3. Per quest'ultima si era ipotizzato il coinvolgimento come pilota di Pascal Wehrlein, attualmente impegnato nel lavoro al simulatore per la Ferrari.

F1 2019: Pascal Wehrlein (Ferrari)

LA SMENTITA Tutti questi nuovi progetti stanno emergendo a poche settimane dalla pubblicazione dei nuovi regolamenti che entreranno in vigore in F1 nel 2021 e che prevedono, tra l'altro, l'introduzione di un budget cap per limitare i costi. Liberty Media è intervenuta in prima persona con un comunicato per smentire l'esistenza di discussioni reali circa l'ingresso di una o più nuove scuderie: "A seguito delle divulgazioni nei giorni scorsi da parte di diverse entità che hanno indicato la loro ambizione di partecipare al campionato mondiale di F1 dal 2021, mentre la F1 apprezza il loro interesse, possiamo confermare che non ci sono discussioni serie in corso con persone o aziende circa l'ammissione di una nuova scuderia".

I PRECEDENTI L'ultima scuderia ad essere entrata in F1 - nel 2015 - è l'americana Haas la quale, impostando il suo progetto su importanti collaborazioni con Ferrari e Dallara per quanto riguarda motore e telaio, ha aperto una strada che potrebbe essere percorribile da altri team indipendenti che non godono del sostegno tecnologico ed economico di grandi case automobilistiche. In precedenza, erano stati invece fallimentari i progetti di Caterham-Lotus, Manor-Marussia e Hispania-HRT, tutte scuderie passate attraverso varie tribolazioni e scomparse nel giro di pochi anni, dopo il debutto in contemporanea nella stagione 2010.


TAGS: fia spagna sochi russia f1 gp russia Liberty Media Brawn