Pubblicato il 16/01/2020 ore 09:00

INGEGNERI INSODDISFATTI Non arriverebbero buone notizie da Maranello, a meno di un mese dalla presentazione della monoposto della Ferrari che parteciperà al prossimo Campionato del Mondo di Formula 1 2020, almeno stando alle indiscrezioni riportate da Leo Turrini, noto giornalista nostrano nonché sempre prodigo di notizie da ''insider'' sulla Scuderia del Cavallino Rampante. Le sue ultime indiscrezioni potrebbero far dormire sonni tribolati ai tifosi della rossa, visto che gli ingegneri sembrerebbero non aver trovato ancora dei risultati soddisfacenti dai test al simulatore e in galleria del vento sulla nuova monoposto.

F1 GP Brasile 2019, Interlagos: Mattia Binotto, team principal della Ferrari

PIEDI DI PIOMBO Leo Turrini sul suo blog cita fonti interne alla Scuderia, spiegando: ''Al momento sembra che le indicazioni del simulatore e della galleria del vento non stiano entusiasmando gli ingegneri per quel che riguarda la Ferrari 2020'' - aggiungendo però - ''Dobbiamo però tenere presente che c'è ancora tempo per perfezionare il lavoro, e poi ci sarà lo sviluppo previsto nei test invernali''. I timori dei tifosi che leggeranno queste parole sono legittimi, ma va anche loro ricordato che indiscrezioni analoghe erano arrivate nel 2017, quando poi la Ferrari SF70H si dimostrò competitiva ai massimi livelli, mentre alla vigilia della scorsa stagione si parlò con estrema soddisfazione della Ferrari SF90, poi rivelatasi una monoposto molto ostica e con delle vulnerabilità croniche irrisolte nel corso della stagione. Insomma, sono tutte parole su cui muoversi con i piedi di piombo.

F1 GP Singapore 2019, Marina Bay: Sebastian Vettel (Ferrari) sul gradino più alto del podio

VETTEL ANCORA ROSSO Oltre a questi piccoli campanelli d'allarme, Turrini ha anche parlato del futuro di Sebastian Vettel in Formula 1, sposando la tesi che da tempo perseguiamo su questo giornale: ''Non sono poi così certo che il 2020 sarà l'ultimo anno di Seb alla guida della Ferrari. Specialmente ora che Verstappen ha rinnovato fino al 2023 il contratto con la Red Bull, le sue possibilità di permanenza si sono alzate parecchio. Vettel è bravo nel non farsi influenzare minimamente da quanto dicono i media italiani... anche perché semplicemente non si interessa a leggere ciò che scrivono''.


TAGS: ferrari maranello formula 1 sebastian vettel Charles Leclerc mattia binotto f1 2020