COMPAGNI DI SFIDE Il 2019 è stato un anno ricco di sfide appassionanti tra i compagni di team, con in copertina il duello per la supremazia in Ferrari tra il giovane rampante Charles Leclerc e il vecchio campione Sebastian Vettel. E se in alcune scuderie, come Mercedes o Red Bull, è stato chiaro sin da subito chi fosse il numero 1, in altre la battaglia è stata appassionante. Ripercorriamo l'annata di Formula 1 passata scoprendo chi ha vinto la sfida tra team mate considerando ogni aspetto statistico e non soltanto i punti conquistati.

MERCEDES Nel box della casa campione del mondo in carica non c'è partita tra Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, con il britannico in grado di primeggiare sotto ogni punto di vista, a partire dal 15-6 in gara e dal 14-7 in qualifica. L'unico aspetto sul quale il finlandese tiene botta(s) è le pole position, con un bilancio che finisce in parità 5-5.

HAMILTON   BOTTAS
15 Confronto in gara 6
14 Confronto in qualifica 7
413 Punti 326
21 Gare iniziate 21
21 Gare a punti 19
21 Gare da classificato 19
0 Ritiri 0
0 Squalifiche 0
11 Vittorie 4
5 Pole position 5
6 Giri veloci 3
17 Podi 15
13 Prime file 9
1.262 Giri percorsi 1.233
511 Giri in testa 185

FERRARI il giovanissimo monegasco Charles Leclerc al primo anno in Ferrari, dopo un breve apprendistato iniziale, prende in mano le redini del Cavallino e recupera superando un po' sotto ogni punti di vista il compagno e rivale Sebastian Vettel. Vince il poleman trophy con 7 pole position (12-9 per lui il confronto in qualifica) e primeggia nelle vittorie (2-1), nei giri veloci (4-2), nei podi (10-9), nelle prime file (8-7) e nei punti (264-240). Curiosamente l'unico aspetto in cui primeggia Vettel è nel confronto in gara, con il tedesco che è arrivato 12 volte davanti contro le 9 del monegasco.

VETTEL   LECLERC
12 Confronto in gara 9
9 Confronto in qualifica 12
240 Punti 264
21 Gare iniziate 21
16 Gare a punti 18
19 Gare da classificato 19
2 Ritiri 2
0 Squalifiche 0
1 Vittorie 2
2 Pole position 7
2 Giri veloci 4
9 Podi 10
7 Prime file 8
1.178 Giri percorsi 1.156
160 Giri in testa 246

RED BULL Nel box della Red Bull i numeri confermano il dominio incontrastato di Max Verstappen, che ha surclassato nei primi 12 GP il compagno Pierre Gasly, e regolato senza grossi problemi (il 5-4 in gara non racconta la verità) anche il giovane Alex Albon nelle restanti nove gare. L'olandese è pronto per vincere un mondiale, monoposto permettendo.

VERSTAPPEN   GASLY ALBON
11 / 5 Confronto in gara 1 4
11 / 8 Confronto in qualifica 1 1
181 / 97 Punti 63 76
12 /9 Gare iniziate 12 9
12 / 7 Gare a punti 9 8
12 / 7 Gare da classificato 11 9
0 / 2 Ritiri 1 0
0 / 0 Squalifiche 0 0
2 / 1 Vittorie 0 0
1 / 1 Pole position 0 0
3 / 0 Giri veloci 2 0
5 / 4 Podi 0 0
3 / 2 Prime file 0 0
746 / 434 Giri percorsi 725 516
109 / 47 Giri in testa 0 0

MCLAREN Bella sfida quella vista in McLaren tra il giovane rookie Lando Norris e il più esperto Carlos Sainz. Il pilota spagnolo si è reso protagonista di un'ottima stagione, chiudendo in sesta posizione il campionato e superando il britannico in quasi tutti i confronti diretti, conquistando anche un podio in Brasile. Ma il giovanissimo Norris non è stato a guardare e che il suo futuro sia roseo, lo testimonia la vittoria di misura in qualifica (11-10) sul pur velocissimo compagno.

SAINZ   NORRIS
13 Confronto in gara 8
10 Confronto in qualifica 11
96 Punti 49
21 Gare iniziate 21
12 Gare a punti 11
18 Gare da classificato 17
3 Ritiri 4
0 Squalifiche 0
0 Vittorie 0
0 Pole position 0
0 Giri veloci 0
1 Podi 0
0 Prime file 0
1.133 Giri percorsi 1.102
0 Giri in testa 0

RENAULT L'australiano Daniel Riccardo ha vinto il confronto diretto con il tedesco Nico Hulkenberg con una lotta serratissima soprattutto in qualifica. Il 14-7 del sabato, infatti, non racconta del tutto la vicinanza dei due sul giro secco, spesso separati da una manciata di millesimi. Ciò nonostante Daniel si è dimostrato più concreto, conquistando più punti (54-37) e vincendo il confronto in gara 11-8. 

RICCIARDO   HULKENBERG
11 Confronto in gara 8
14 Confronto in qualifica 7
54 Punti 37
21 Gare iniziate 21
8 Gare a punti 10
16 Gare da classificato 18
4 Ritiri 2
1 Squalifiche 1
0 Vittorie 0
0 Pole position 0
0 Giri veloci 0
0 Podi 0
0 Prime file 0
1.120 Giri percorsi 1.182
0 Giri in testa 0

TORO ROSSO Il russo Daniil Kvyat vince il confronto diretto con Alex Albon, promosso dopo 12 GP alla Red Bull poiché giudicato più promettente in prospettiva dai vertici Red Bull. Va detto però che Kvyat ha battuto Albon 7-5 sia in qualifica (senza una penalità, altrimenti starebbero 6-6) che in gara, conquistando 27 punti contro i 16 dell'anglo-thailandese e salendo persino sul podio nella rocambolesca gara in Germania. Nella seconda parte di stagione, però, il confronto con il nuovo compagno Pierre Gasly è stato appannaggio di quest'ultimo, che ha sconfitto Daniil 5-4 in gara e 7-2 in qualifica, conquistando 32 punti a 10 e salendo sul podio anch'esso, in Brasile.

KVYAT   ALBON GASLY
7 / 4 Confronto in gara 5 5
6 / 2 Confronto in qualifica 6 7
27 / 10 Punti 16 32
12 / 9 Gare iniziate 12 9
7 / 4 Gare a punti 5 5
10 / 8 Gare da classificato 11 9
2 / 1 Ritiri 1 0
0 / 0 Squalifiche 0 0
0 / 0 Vittorie 0 0
0 / 0 Pole position 0 0
0 / 0 Giri veloci 0 0
1 / 0 Podi 0 1
0 / 0 Prime file 0 0
706 / 488 Giri percorsi 729 509
0 / 0 Giri in testa 0 0

RACING POINT Quello della SportPesa Racing Point è forse il confronto più impari della stagione, al pari di quello in Williams. Sergio Perez ha dimostrato di essere un pilota di un'altra categoria rispetto a Lance Stroll, surclassandolo in gara 16-5 e in qualifica 18-3, e portando a casa in tutto 52 punti contro i 21 del canadese.

PEREZ   STROLL
16 Confronto in gara 5
18 Confronto in qualifica 3
52 Punti 21
21 Gare iniziate 21
11 Gare a punti 6
19 Gare da classificato 19
2 Ritiri 2
0 Squalifiche 0
0 Vittorie 0
0 Pole position 0
0 Giri veloci 0
0 Podi 0
0 Prime file 0
1.169 Giri percorsi 1.211
0 Giri in testa 0

ALFA ROMEO In casa Alfa Romeo Racing, ex Sauber, Kimi Raikkonen vince nettamente il confronto con l'italiano Antonio Giovinazzi, sfortunato in alcune circostanze (soprattutto con le strategie) ma pur sempre mediamente al di sotto del livello del finnico. A fronte di un impietoso 17-4 in gara e di un raffronto terminato 43 punti a 14 in classifica, l'italiano può vantare una sconfitta di misura con Kimi in qualifica, 11-10, e considerando solo gli ultimi 15 GP ha addirittura un saldo favorevole di 9-6, mostrandosi mediamente più veloce di un campione del mondo sul giro secco.

RAIKKONEN   GIOVINAZZI
17 Confronto in gara 4
12 Confronto in qualifica 9
43 Punti 14
21 Gare iniziate 21
9 Gare a punti 4
19 Gare da classificato 20
2 Ritiri 1
0 Squalifiche 0
0 Vittorie 0
0 Pole position 0
0 Giri veloci 0
0 Podi 0
0 Prime file 0
1.224 Giri percorsi 1.211
0 Giri in testa 4

HAAS In una delle scuderie più deludenti della stagione, che usciva dal mondiale 2018 con il quarto posto in tasca e ha terminato solo nona e distantissima dal centro classifica, il confronto tra i due piloti è stato molto serrato. A vincerlo il danese Kevin Magnussen, che al di là della qualità dei risultati, 21 punti conquistati contro gli 8 di Romain Grosjean, ha superato il compagno di squadra 11-9 in gara e 13-8 in qualifica, portando a casa persino un giro veloce in stagione, conquistato al GP di Singapore.

MAGNUSSEN   GROSJEAN
11 Confronto in gara 9
13 Confronto in qualifica 8
20 Punti 8
21 Gare iniziate 21
4 Gare a punti 3
19 Gare da classificato 14
2 Ritiri 7
0 Squalifiche 0
0 Vittorie 0
0 Pole position 0
1 Giri veloci 0
0 Podi 0
0 Prime file 0
1.187 Giri percorsi 1.043
0 Giri in testa 0

WILLIAMS Nello sprofondo della Williams, brilla il talento di George Russell, fresco vincitore della Formula 2 e subito davanti a un pilota esperto come Robert Kubica. Il polacco, al rientro dopo 8 anni fermo a causa del tremendo incidente che ha limitato le funzionalità del suo braccio, ha comunque condotto una stagione coraggiosa e premiata dall'unico punto portato a casa dalla scuderia britannica. A fronte di questo, però, Russell è stato mediamente più veloce e il 17-3 in gara e il 21-0 in qualifica lo urlano.

KUBICA   RUSSELL
3 Confronto in gara 17
0 Confronto in qualifica 21
1 Punti 0
21 Gare iniziate 21
1 Gare a punti 0
19 Gare da classificato 19
2 Ritiri 2
0 Squalifiche 0
0 Vittorie 0
0 Pole position 0
0 Giri veloci 0
0 Podi 0
0 Prime file 0
1.179 Giri percorsi 1.182
0 Giri in testa 0


TAGS: ferrari mercedes formula 1 red bull vettel Hamilton verstappen leclerc f1 2019 bilanci compagni di squadra