Autore:
Simone Valtieri

MESCOLE NUOVE PER TUTTI Si è conclusa alle 15.15 ora italiana sul circuito di Abu Dhabi la prima giornata dei test Pirelli, aperta a tutti i team del mondiale di Formula 1 da poco andato in archivio, che hanno così avuto la possibilità di provare le mescole studiate dalla casa milanese per il campionato 2019. Ovviamente ogni scuderia ne ha approfittato per testare novità tecniche in ottica futura, rendendo peraltro relativa l'importanza dei tempi siglati, visto che in molti casi si è corso con gomme non marchiate, ed è dunque impossibile fare paragoni. 

SEB AL TOP Il lato più interessante della giornata è stato rappresentato dai debutti di alcune delle nuove accoppiate che vedremo in pista nel 2019, in primis quella composta da Raikkonen e Sauber. Il pilota finlandese non ha passato una giornata perfetta, costretto a concludere con un'oretta di anticipo il suo lavoro a causa di un guasto sulla sua monoposto. Kimi ha chiuso in undicesima posizione a 3" dal miglior tempo di giornata, realizzato dal suo ormai ex compagno Sebastian Vettel con la Ferrari. Il tedesco ha fermato i cronometri sul 1'36"812, precedendo di 419 millesimi Valtteri Bottas con la Mercedes.

BRAVO STROLL Il migliore dei "deb" visti in pista è stato Lance Stroll con la Force India. Il giovane canadese ha rilevato l'auto da Sergio Perez al pomeriggio e concluso la sua giornata d'esordio con la scuderia "comprata" dal padre Lawrence, in terza posizione, staccato di 6 decimi da Vettel e con un margine di oltre mezzo secondo sul compagno messicano, quinto. Quarto a 1"1 dalla vetta ha invece terminato Max Verstappen con la Red Bull, mentre sesto è stato Lando Norris, all'esordio da pilota ufficiale della McLaren, distanziato di 1"4 circa da Vettel. Settimo Nico Hulkenberg con la Renault, mentre ottavo tempo per il buon Pietro Fittipaldi dalla Ferrari Driver Academy. Il nipote del ben più noto Emerson, ha chiuso davanti ai due piloti della Williams, il polacco Robert Kubica, al rientro in Formula 1 e il rookie Goerge Russell. In pista anche il collaudatore Sean Gelael per la Toro Rosso, ultimo ma con all'attivo il maggior numero di tornate tra tutti: ben 150.

TREPIDANTE ATTESA L'appuntamento in pista è per domattina alle ore 6 italiane, le 9 nell'emirato arabo, quando debutteranno Charles Leclerc con la Ferrari (oggi ha seguito i test di Vettel dal muretto del Cavallino) e Antonio Giovinazzi con la Sauber, due piloti che saranno seguiti con molta attenzione dagli appassionati italiani. Ci sarà poi l'esordio di Pierre Gasly in Red Bull, con il francese visto oggi in giro per il paddock di Yas Marina con i nuovi colori, mentre non sarà di questi test Daniel Ricciardo, che non ha ricevuto l'okay dalla Red Bull per poter guidare la sua nuova auto, la Renault. 

Per vedere altre immagini dalla prima giornata di test Pirelli da Abu Dhabi clicca qui.

I TEMPI DELLA PRIMA GIORNATA DEI TEST PIRELLI DI ABU DHABI 2019

Pos. Pilota Team Tempo Distacco Giri
1 Sebastian Vettel Ferrari 1:36.812   69
2 Valtteri Bottas Mercedes 1:37.231 +0.419 120
3 Lance Stroll Force India-Mercedes 1:37.415 +0.603 56
4 Max Verstappen Red Bull-Tag Heuer 1:37.947 +1.135 133
5 Sergio Perez Force India-Mercedes 1:37.976 +1.164 67
6 Lando Norris McLaren-Renault 1:38.187 +1.375 138
7 Nico Hulkenberg Renault 1:38.789 +1.977 128
8 Pietro Fittipaldi Haas-Ferrari 1:39.201 +2.389 56
9 Robert Kubica Williams-Mercedes 1:39.269 +2.457 32
10 George Russell Williams-Mercedes 1:39.512 +2.700 42
11 Kimi Raikkonen Sauber-Ferrari 1:39.878 +3.066 102
12 Sean Gelael Toro Rosso-Honda 1:40.435 +3.623 150

TAGS: ferrari vettel Raikkonen verstappen bottas Test Pirelli Abu Dhabi 2018 Test Pirelli Abu Dhabi Test Abu Dhabi 2018