Autore:
Simone Valtieri

IPOTECA MERCEDES Un Sebastian Vettel molto tranquillo quello che si è presentato di fronte ai microfoni della stampa al termine delle due sessioni di prove libere del Gran Premio del Giappone. Il pilota tedesco della Ferrari si è detto soddisfatto della sua giornata in pista, nonostante i distacchi incassati dalla Mercedes sia nelle FP1 che nelle FP2, dove Lewis Hamilton ha comandato il gruppo, rifilando rispettivamente 9 decimi e 8 decimi al rivale per l'iride.

FILOSOFIA O RASSEGNAZIONE? "Sono soddisfatto, è stato un venerdì tranquillo per noi, non come in altre occasioni" - ha spiegato Vettel nel ring subito dopo la fine delle prove libere - "Sono più o meno contento dell'auto anche se non siamo stati molto veloci. Ci lavoreremo stanotte, domani in qualifica sarà importante essere veloce per un solo giro, ma sono abbastanza contento. Per la Pole non lo so come siamo messi vediamo domani, oggi sono contento ma se la Mercedes sarà veloce come oggi... sarà difficile."

OCCHIO AL CIELO Sebastian Vettel è persino giunto a invocare la pioggia nella speranza di accorciare le distanze dai rivali, sebbene con pista bagnata il favorito diventi con ogni probabilità, ancora di più, Lewis Hamilton. "Sarebbe interessante" - ha ammesso il tedesco - "Le possibilità sono fifty fifty, forse la pioggia è buona per noi, ora però pensiamo solo a fare il nostro lavoro." Lo stesso compagno Kimi Raikkonen, di pochissime parole come sempre, ha aggiunto: "Un venerdì normale per me, ho faticato come sempre, ho cercato di tenere tempi bassi ovviamente invece c'è ancora molto lavoro da fare. Non so se pioverà, domani vedremo cosa ci portano le nuvole."

PARERI CONTRASTANTI Umori antitetici in casa Red Bull, dove Max Verstappen si è lamentato a lungo, anche via radio, del comportamento della sua auto: "È tutto il giorno che non non soddisfatto, ho un po' di sottosterzo e sovrasterzo. Sembriamo vicini alla Ferrari nel ritmo anche nel long run, ma mi sono lamentato molto, non è stata una buona giornata. Possiamo cercare di migliorare il setup." Meno critico invece Daniel Ricciardo, anzi, molto ottimista: "La nuova Spec-C del motore è andata abbastanza bene, con il carico di benzina ero più contento, domani in qualifica forse sarà bagnato e questo sarebbe importante per noi, ma oggi abbiamo fatto più lavoro sul setup per la gara, che è prevista asciutta. La macchina la sento bene, sui long run siamo vicini alla Ferrari."

FULMINI D'ARGENTO Infine Lewis Hamilton, che non nasconde la sua soddisfazione: "Ogni volta che vengo a Suzuka la mia auto va sempre più veloce, in particolare negli ultimi anni" - ha dichiarato il britannico - "Il bilanciamento che abbiamo trovato è piuttosto buono, e mi sono goduto queste sessioni, possiamo migliorare ancora un paio di cose, ma mi sono sentito meglio che mai sulle particolari curve di Suzuka. Salire su questa macchina è una gioria, sono grato di avere un'opportunità come questa."


TAGS: ferrari formula 1 vettel Raikkonen Hamilton f1 2018 GP Giappone 2018 GP Suzuka 2018