Autore:
Simone Dellisanti

GP SPAGNA Buon inizio di settimana a tutti e ben ritrovati per il nostro consueto appuntamento del lunedì mattina, per cercare di dare un voto ai protagonisti del Circus della F1 che hanno dato vita alla quinta tappa del Mondiale, andata in scena nel teatro motoristico di Catalunya.

EMOZIONI SPAGNOLE Che gara ragazzi! Di una F1 così, se ne sentiva davvero la mancanza. La gara spagnola ha dato vita a tanti colpi di scena durati fino agli ultimi giri. La corsa è stata animata da un doppio duello tra FerrariRed Bull, o per essere più precisi, tra Vettel e Ricciardo e tra Verstappen e Raikkonen. Duello che è seguito all' harakiri Mercedes, con protagonisti i due piloti del team tedesco, Rosberg e Hamilton, che si sono eliminati a vicenda, porgendo su un piatto d'argento la possibilità alla Ferrari di accorciare le distanze in classifica. Opportunità non colta dalla scuderia di Maranello che ha incontrato sulla propria strada le due Red Bull, di Ricciardo e di Verstappen, con quest'ultimo che ha prenotato una stella, per entrare nel firmamento della Formula Uno.

LE PAGELLE

VERSTAPPEN voto 10 Non è da tutti saltare sulla monoposto del team ufficiale Red Bull a campionato in corso e riuscire ad essere veloce già dalla qualifica per poi conquistare la prima vittoria in carriera nella massima serie. Non c'è nulla da fare, la classe non è acqua e, Max, già in Toro Rosso, faceva intuire che se avesse avuto una macchina competitiva, avrebbe avuto le carte in regola per potersela giocare con i più grandi la davanti. E così è stato. Ieri, non ha soltanto vinto, ma ha fatto la storia della F1 diventando il pilota più giovane, della massima serie motoristica, a conquistare la vittoria. La sua prestazione di ieri, rimarrà negli annali. Durante la gara è riuscito a gestire con freddezza e lucidità la sua corsa e alla fine, sfoggiando la tranquillità di un veterano della pista, non ha permesso a Raikkonen di tentare il sorpasso prima del traguardo. Una Favola 

RAIKKONEN voto 8 E' stato più veloce di Sebastian Vettel, per tutto il weekend e domenica si è reso protagonista di una buona gara. Gli è riuscito bene tutto tranne l'ultimo sorpasso sull'Olandese Volante della Red Bull. Da sottolineare che, nel mondiale, in seconda posizione dietro a Rosberg, c'è lui. Speriamo in un ulteriore salto di qualità. Sulla buona strada

VETTEL voto 7 Non è in forma. Il tedeschino della Ferrari non è ancora riuscito a mostrare tutto il suo valore per questo inizio di stagione. Ha lottato molto e ha venduto cara la pelle per il terzo posto, non permettendo a Ricciardo di mettere le sue ruote sul gradino più basso del podio. Sta dando tutto per la Ferrari ma mancano ancora gli occhi della tigre. Atteso 

RICCIARDO voto 9 Che sfortuna! Dopo un'ottima qualifica, anche in gara, il sorridente Daniel, ha dato prova di essere uno dei piloti più competitivi del Circus. La dea Bendata sembra sorridergli quando dopo l'incidente delle due Mercedes, si ritrova in testa della gara quasi a sorpresa. Il sorriso della Fortuna si trasforma però in ghigno quando dal muretto gli impongono una strategia suicida facendogli perdere molte posizioni. Nell'ultima parte della gara è riuscito a ridurre il suo distacco, portandosi a ridosso di Vettel, per tentare il sorpasso finale che avrebbe potuto regalargli il terzo posto, ma è stato fermato da una foratura alla posteriore. (S)fortuna beffarda

SAINZ JR voto 8 Dopo il passaggio del suo, ormai, ex compagno di squadra alla Red Bull, Carlos Sainz ha preso in mano le redini della Scuderia di Faenza e ha fatto notare a tutti che anche lui è capace di guidare e non è lì per caso. Prima ha messo dietro, in qualifica, Kvyat, tanto per mettere da subito in chiaro le gerarchie, infine, la domenica, ha lottato  e conquistato la sesta posizione utile. In crescita

HAMILTON voto 2 La domanda è: perché con 66 giri a disposizione Lewis Hamilton si è suicidato, contro il retrotreno della Mercedes di Rosberg, con un sorpasso al limite del possibile? Certo, la colpa dell'incidente è da dividere al 50% con Nico, ma è l'inglese quello che deve recuperare i punti ed è inutile auto eliminarsi in questo modo. "Gli è andata bene" che ha buttato fuori anche il tedesco, altrimenti, se quest'ultimo fosse arrivato ai punti, il distacco in classifica sarebbe aumentato ancora di più…E adesso chi lo sente Toto Wolf?! Il suo azzardo ha portato solo grande tensione nel box della Scuderia. Nero di rabbia 

BUTTON e ALONSO voto 6 I vecchi leoni del Circus continuano a lottare anche senza artigli e denti. Peccato che questi due campioni del mondo non possano avere a loro disposizione una monoposto competitiva, perché ci sarebbe da divertirsi a guardarli battagliare con la miglior gioventù, lì davanti. Jenson Button è stato autore di una gara di sostanza e ha portato a casa qualche punticino, ottima gara anche per Alonso che è arrivato sino ai punti, ma purtroppo, a pochi giri dal termine, ha dovuto abbandonare la sua monoposto a bordo pista per un guasto meccanico. Instancabili


TAGS: ferrari mercedes red bull vettel f1 2016 Raikkonen Hamilton rosberg f1 2016 gp spagna calendario f1 2016 campionato mondiale f1 2016 verstappen raicciardo

Allegato Dimensione
GUARDA - Risultati gara a 140 Kb
GUARDA - Risultati gara b 114 Kb