L'esito della riunione della F1 Commission di oggi a Londra
Formula 1

Riunione F1 Commission: nulla di fatto sul GP Abu Dhabi, novità per le Sprint


Avatar di Luca Manacorda , il 14/02/22

3 mesi fa - Nulla di fatto dopo la riunione riguardo i fatti del GP Abu Dhabi

Ancora nessuna decisione ufficiale da parte della FIA sui fatti di Yas Marina, mentre ci sono novità riguardo le gare Sprint

NOVITA', MA NON QUELLE ATTESE Prima riunione del 2022 per la F1 Commission, un incontro molto atteso perché si attendevano decisioni importanti riguardo il turbolento finale della stagione 2021. In realtà, anche oggi si è risolto tutto con un nulla di fatto e un ulteriore rinvio per quanto riguarda le possibili conseguenze dell'operato del direttore di gara Michael Masi nel GP Abu Dhabi che ha consegnato il titolo a Max Verstappen. Decisioni importanti sono invece state comunicate per quanto riguarda le gare sprint e possibili situazioni come quella vissuta lo scorso anno a Spa, con il GP Belgio di fatto non disputato.

CAOS ABU DHABI Riguardo il punto più atteso, la FIA ha comunicato che il presidente Mohammed Ben Sulayem ha condotto discussioni dettagliate sul GP Abu Dhabi 2021. Il feedback della Commissione sulle questioni sollevate sarà incorporato nell'analisi del Presidente che nei prossimi giorni presenterà pubblicamente notizie sui cambiamenti strutturali e sul piano d'azione per evitare il ripetersi di episodi così controversi.

F1 GP Abu Dhabi 2021, Yas Marina: Lewis Hamilton (Mercedes) dietro la Safety Car F1 GP Abu Dhabi 2021, Yas Marina: Lewis Hamilton (Mercedes) dietro la Safety Car

GARE SPRINT Molte novità per le gare sprint dopo il primo esperimento andato in scena in tre weekend del 2021. Innanzitutto viene confermato che anche nel 2022 questo format verrà adottato in tre fine settimane, quelli del GP Emilia Romagna, del GP Austria e del GP Brasile. Il nome dell'evento del sabato passa da Sprint Qualifying al semplice Sprint, una novità che si collega al fatto che la pole position del gran premio verrà ora assegnata al pilota più veloce nella qualifica tradizionale che si disputa al venerdì. Cambia anche il punteggio assegnato dall'evento del sabato, con ben 8 piloti premiati rispetto ai soli 3 del precedente sistema di punti. Lo schema rimane molto semplice:

1° – 8 punti
2° – 7 punti
3° – 6 punti
4° – 5 punti
5° – 4 punti
6° – 3 punti
7° – 2 punti
8° – 1 punto

GARE ACCORCIATE Altra novità figlia di quanto visto nel 2021 riguarda i gran premi nei quali vengono percorsi pochissimi giri, tipo il GP Belgio interrotto dopo due passaggi disputati dietro alla Safety Car. Non verranno più assegnati punti se il leader della corsa non avrà disputato almeno due giri senza la presenza della vettura di sicurezza in pista o della Virtual Safety Car. Se il leader avrà completato più di due giri ma meno del 25% della distanza di gara, prenderanno punti solo i primi sei classificati secondo questo punteggio:

VEDI ANCHE



1° – 6 punti
2° – 4 punti
3° – 3 punti
4° – 2 punti
5° – 1 punto

Se il leader avrà completato più del 25% della distanza ma meno del 50%, il punteggio sarà il seguente:

1° – 13 punti
2° – 10 punti
3° – 8 punti
4° – 6 punti
5° – 5 punti
6° – 4 punti
7° – 3 punti
8° – 2 punti
9° – 1 punto

Infine, se il leader avrà completato più del 50% della distanza prevista ma meno del 75%, questi saranno i punti assegnati:

1° – 19 punti
2° – 14 punti
3° – 12 punti
4° – 9 punti
5° – 8 punti
6° – 6 punti
7° – 5 punti
8° – 3 punti
9° – 2 punti
10° – 1 punto


Pubblicato da Luca Manacorda, 14/02/2022
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox