Pubblicato il 20/08/20

DESTINAZIONE MARANELLO Negli scorsi mesi, la FIA ha lanciato l'iniziativa ''Girls on track'', finalizzata a portare alla Ferrari Driver Academy la ragazzina di maggior talento tra quelle del panorama kartistico internazionale. Le federazioni nazionali stanno segnalando i prospetti più interessanti, dai quali ne verranno selezionate quattro che si giocheranno l'unico posto disponibile in un test che si terrà in autunno al Paul Ricard. Una delle principali candidate è l'inglese Ella Stevens, 13 anni ma idee già chiare sul suo futuro.

IDEE CHIARE Già campionessa britannica di kart, la Stevens ha dichiarato alla CNN: ''È un'ottima opportunità per me. Dovremo fare alcuni test di fitness nella prima fase e un po 'di kart in modo che possano vedere la nostra guida. Sarebbe molto bello entrare nella FDA. Mi piacerebbe essere un pilota professionista e possibilmente arrivare in F1. Mio fratello e mio padre sono sempre stati appassionati di sport motoristici. Ho iniziato a fare kart quando avevo sei anni. Ho provato per la prima volta un Bambino kart su una pista in Galles e mi è piaciuto molto. All'inizio ero un po' spaventata, ma mi sono abituata e sono diventato sempre più veloce. È molto eccitante. La mia parte preferita è la velocità, è sempre qualcosa a cui guardare quando esci in pista e stai aspettando sulla griglia. Non mi spavento perché mi concentro principalmente sulle mie corse''.

SMEDLEY ENTUSIASTA Oltre ad avere grande determinazione, la piccolina gode già di un entourage da pilota affermato: ha diversi sponsor che la sostengono, un proprio sito web, profili sui social ed è seguita da un paio di figure di spicco. Una di queste è Rob Smedley, ex ingegnere della Ferrari che per tanti anni ha lavorato con Felipe Massa: ''I piloti di talento hanno un'innata capacità di elaborare molte informazioni e guardare uno, due, tre, quattro passi avanti. Se vedi Ella, la sua consapevolezza spaziale e come è in grado di circumnavigare le situazioni, questa è chiaramente una dimostrazione di talento''.

ALLENATRICE DI LUSSO Un altro nome importante nello staff della Stevens è Alice Powell, terza classificata nel campionato W-Series 2019 e sua allenatrice: ''Ha già vinto un campionato di kart e numerose gare, quindi ha avuto successo. Anche lei ha vissuto momenti difficili ed è stata brava a superarli. Merita un'opportunità per cercare di ottenere un posto alla Ferrari Academy. Ella ha sicuramente un enorme potenziale per passare alla F1''. La FIA punta molto su questo progetto e la giovane Stevens potrebbe diventare la figura che aprirà le porte del motorsport di vertice al gentil sesso, in maniera più frequente rispetto a quanto visto fino ad oggi.


TAGS: ferrari f1 FDA Ella Stevens