I dubbi sul passaggio di Alonso all'Aston Martin
F1 2022

Alonso, l'Aston Martin un'altra scelta sbagliata? "La gente non sa cosa c'è dietro"


Avatar di Luca Manacorda , il 04/08/22

5 giorni fa - Massa e Schumacher dubbiosi sulla scelta dello spagnolo

Massa e Schumacher sono dubbiosi sulla scelta dello spagnolo, mentre De La Rosa spiega perché ha fatto bene

SCELTE SBAGLIATE Nel corso della sua lunga carriera, Fernando Alonso ha spesso sbagliato tempo e modi per passare da una scuderia a un'altra. Il filone negativo è iniziato ai tempi della rottura con la McLaren nel corso della stagione 2007: lo spagnolo sbattè la porta a un team che l'anno successivo porterà Lewis Hamilton a laurearsi campione del mondo, relegandosi a un ruolo secondario per due anni al volante di una Renault poco competitiva. Analogamente, nel momento dell'addio alla Ferrari nel 2014 il bicampione del mondo scelse di tornare alla McLaren, ma proprio nel suo periodo peggiore, con una partnership con la rientrante Honda che risultò decisamente deficitaria. Il nuovo ritorno alla Renault, divenuta Alpine, a partire dallo scorso anno sembrava la mossa più azzeccata, con la scuderia francese in crescita e che attualmente è in lotta per la quarta posizione nel Costruttori, ma ancora una volta Alonso ha sparigliato le carte andandosene in maniera improvvisa per approdare all'Aston Martin.

I DUBBI La scuderia di proprietà di Lawrence Stroll, nonostante un ricco budget, per il momento non riesce neppure a bissare i buoni risultati ottenuti quando si chiamava Racing Point e ha già ''bruciato'' un altro campione del mondo come Sebastian Vettel, il quale si ritirerà al termine di questa stagione, dopo due anni in verde molto poveri di soddisfazioni. Per questo motivo, ci sono molti dubbi sulla bontà della mossa di Alonso. Ralf Schumacher la giudica un passo indietro - l'Aston Martin è penultima nel Costruttori - mentre Felipe Massa teme che l'atmosfera possa rapidamente farsi elettrica: ''Se le cose restano come sono adesso, Fernando lotterà per la decima, undicesima, dodicesima, tredicesima posizione, non credo che questo sarà davvero interessante per lui''.

GARANZIA DEL PROGETTO Differente è l'opinione di Pedro de la Rosa, connazionale e amico di Alonso, il quale all'emittente radiofonica spagnola Cadena SER ha dichiarato: ''El Plan continua ed è vincere di nuovo. Fernando non lo dirà, ma ha cambiato piano perché lo considera migliore. È un buon cambiamento, mi piace molto ed è nella giusta direzione. La gente non capisce cosa c'è dietro l'Aston Martin. L'investimento c'è, è un dato di fatto. La squadra sta crescendo velocemente, ma aveva bisogno di un pilota come Fernando per generare quella motivazione in più dalle persone. È la lettera di presentazione perfetta per ingaggiare ingegneri. Quando firmi Alonso, non è per essere al centro della griglia. E quando una firma viene effettuata in così poco tempo, la motivazione a firmare è molto alta in entrambe le direzioni. Sarà un progetto vincente, prima o poi''.

VEDI ANCHE


F1 2012: Pedro De la Rosa (HRT) e Fernando Alonso (Ferrari) F1 2012: Pedro De la Rosa (HRT) e Fernando Alonso (Ferrari)

SORPRENDENTE MA GIUSTA La mossa di Alonso è stata decisamente a sorpresa per tutti, a partire dalla stessa Alpine che al momento si trova senza un secondo pilota dopo il gran rifiuto di Oscar Piastri. De la Rosa ha aggiunto: ''Ci ha colto tutti alla sprovvista. È incredibile che la notizia sia passata inosservata in Ungheria. L'hanno nascosto bene, sia Fernando che Aston Martin. Molte persone sono sorprese, dicendo che questa firma è un passo indietro. Ok, adesso è una squadra peggiore, ma è una squadra che sta investendo molto. Se fossi stato nei suoi panni, avrei fatto lo stesso''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 04/08/2022
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox