Domenicali, passione F1 Sprint: "Ci sarà in 1/3 dei GP"
Formula 1

Domenicali insiste sulla F1 Sprint: "Nuovo format in almeno un terzo dei Gp"


Avatar di Salvo Sardina , il 10/09/21

1 settimana fa - Il nuovo format non ha convinto del tutto il pubblico ma ha conquistato il boss della F1

Il nuovo format non ha convinto del tutto il pubblico degli appassionati di vecchio corso, ma ha fatto innamorare il nuovo boss della Formula 1. Che conferma e rilancia per il 2022

ENTUSIASMO SPRINT Il secondo test deve ancora effettivamente disputarsi, ma la direzione intrapresa dai vertici della Formula 1 è già abbastanza chiara a prescindere dai risultati dell’esperimento di quest’anno. Parliamo del format “F1 Sprint”, che dopo il controverso esordio di Silverstone torna in pista a partire da oggi a Monza, in attesa della terza e ultima prova che andrà in scena nel fine settimana di Interlagos, in Brasile. Il boss del circus, Stefano Domenicali, è però già intenzionato a ripetere e anzi a incrementare le apparizioni della Sprint Qualifying già nel 2022.

F1, GP Gran Bretagna 2021: un momento della Sprint Race F1, GP Gran Bretagna 2021: un momento della Sprint Race

VEDI ANCHE



OBIETTIVO 7 GARE Intervistato sul punto dai colleghi de La Gazzetta Dello Sport, il Ceo della Formula 1 ha infatti spiegato che intanto l’obiettivo è quello di portare da tre a sette il numero di eventi caratterizzato dalla “gara di qualifica” che decide la griglia di partenza del Gp vero e proprio: “La strada che abbiamo preso è quella giusta e per il 2022 la nostra ambizione è quella di avere un calendario a 23 gare, di cui un terzo con il nuovo format Sprint, in modo da incrementare l’imprevedibilità degli eventi”.

F1 GP Gran Bretagna 2021, Silverstone: Max Vertsappen (Red Bull) e Lewis Hamilton (Mercedes) F1 GP Gran Bretagna 2021, Silverstone: Max Vertsappen (Red Bull) e Lewis Hamilton (Mercedes)

DUBBIO SAN PAOLO Per quanto riguarda il terzo esperimento di questa stagione, programmato per Interlagos, c’è però la questione Covid ancora da risolvere: “Stiamo cercando di proteggerci quanto più possibile da altri stravolgimenti di calendario, anche perché al momento c’è una lotta intensa per il titolo mondiale. Il sindaco di San Paolo ci ha assicurati che saranno prese tutte le precauzioni per far sì che la gara in Brasile si possa svolgere regolarmente e con le tribune al completo. Per quanto riguarda il Qatar (che dovrebbe occupare lo slot rimasto libero nel weekend del 21 novembre, ndr), si tratta di un’opzione di cui stiamo discutendo anche se non potremo avere altre info prima della prossima settimana”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 10/09/2021

Tags
Vedi anche
Logo MotorBox