Domenicali conferma l'aggancio Hamilton-Ferrari
Formula 1

Domenicali conferma l'aggancio Hamilton-Ferrari: "Ne avevamo discusso"


Avatar di Salvo Sardina , il 04/10/21

3 settimane fa - Dopo le parole quasi malinconiche di Lewis, l'ex team principal conferma la trattativa

Dopo le parole quasi malinconiche pronunciate da Lewis nei giorni scorsi, l'ex team principal (oggi Ceo della Formula 1) conferma la sussistenza di una trattativa per portare l'inglese a Maranello

È uno dei film più celebri della storia recente del cinema, quello in cui una giovane Gwyneth Paltrow perde la possibilità di salire sulla metropolitana vedendo la sua vita cambiare del tutto. Un cliché in cui ci siamo tutti quanti immedesimati almeno una volta nella vita: chissà come sarebbero andate le cose, se avessimo accettato quella proposta di lavoro che ci ha fatto vacillare, o se non fossimo arrivati in ritardo a quell’appuntamento. Un cliché che può applicarsi anche alla Formula 1, specie dopo che il pilota più vincente di tutti ha dichiarato che, per ragioni non troppo chiare, il sogno Ferrari non si è mai concretizzato. Come sarebbe stata la carriera di Lewis Hamilton a Maranello? Il campione inglese oggi sarebbe comunque il più vincente della storia con 100 vittorie e sette titoli all’attivo? Domande, appunto, da Sliding Doors, cui l’attuale Ceo del circus ha voluto aggiungere le proprie considerazioni.

F1 Test Bahrain 2021, Sakhir: Lewis Hamilton (Mercedes) osserva la Ferrari di Carlos Sainz F1 Test Bahrain 2021, Sakhir: Lewis Hamilton (Mercedes) osserva la Ferrari di Carlos Sainz

VEDI ANCHE



PORTE SCORREVOLI Sarà anche il nuovo Supremo della Formula 1, ma soprattutto per i tifosi italiani è impossibile dimenticare l’epopea di Stefano Domenicali al muretto della Ferrari, dapprima come braccio destro di Jean Todt nel periodo d’oro con Michael Schumacher, e poi (evidentemente con minori fortune) da team principal di Maranello. Ed è proprio in qualità di ex numero uno della Ges, che il manager imolese ha risposto a Hamilton. “A essere onesti – ha spiegato il cinquantaseienne italiano, a capo del muretto rosso dal 2008 al 2014, intervistato da Sky Sport – sì, quello che dice Lewis è vero. All’epoca, abbiamo discusso un suo passaggio in Ferrari”.

Stefano Domenicali, dal 1° gennaio 2021 è il Ceo della Formula 1 Stefano Domenicali, dal 1° gennaio 2021 è il Ceo della Formula 1

IL TRENO È PASSATO Un sogno, quello di Hamilton con le insegne del Cavallino rampante, che poi è rimasto per sempre chiuso in un cassetto mai aperto. E che mai si aprirà, specie adesso che il supercampione corre verso le 37 candeline, è legato a vita da un rapporto non solo economico con la Mercedes di Toto Wolff e che anche la Ferrari ha imboccato altre strade, blindando Leclerc fino al 2024. “Forse – ha proseguito Domenicali – la risposta che Lewis è stato in grado di darci è stata quella giusta. Oggi, penso che quel treno sia passato. C’è il film Sliding Doors che per me certe volte è importante ricordare, perché ci sono momenti in cui se non sali su quell’ascensore, allora resti fermo al piano in cui ti trovi. Non so, Hamilton si trovava in un momento particolare della propria vita e non possiamo criticarlo per quella scelta. Se non altro perché, alla fine, ha avuto una carriera incredibile”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 04/10/2021
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox