Pubblicato il 14/04/20

PILOTA DA COPERTINA Uno dei principali protagonisti della F1 del nuovo millennio è stato senz'altro Jenson Button. Il britannico ha esordito giovanissimo nel 2000 con la Willliams, rimanendo poi a tempo pieno nel Circus fino al 2016 e facendo un'ultima comparsata nel GP Monaco del 2017, in sostituzione di Fernando Alonso impegnato nella 500 Miglia di Indianapolis. Button non ha deluso le aspettative che c'erano su di lui quando era un giovane pilota, conquistando 15 vittorie totali e soprattutto il titolo mondiale del 2009. L'ex pilota di Brawn GP e McLaren ha incrociato il volante con almeno tre generazioni di piloti e tra questi ha pescato i sei a suo parere più forti tra quelli con cui ha gareggiato in F1.

I COMPAGNI DI SQUADRA Button ha stilato il suo elenco ai microfoni di Sky Sports F1 e ha iniziato nominando due sue ex compagni di squadra alla McLaren: ''Attaccherei con Lewis Hamilton e Fernando Alonso. Sono stato compagno di entrambi e hanno un talento immenso, in modi molto diversi''. In una precedente intervista, Button aveva già definito i due i piloti più talentuosi con cui aveva condiviso il box, sottolineando come il connazionale fosse più veloce in termini assoluti, mentre lo spagnolo fosse più completo.

Button e Vettel Monaco

I DUE ''VE'' Successivamente, Button ha nominato due esplosi nella seconda metà della sua carriera, entrambi lanciati dalla Red Bull: ''Poi dico Sebastian Vettel, perché vincere quattro titoli consecutivi è stato un grande affare. Adesso sta faticando un po' e ha fatto degli errori sciocchi contro un compagno di squadra molto competitivo, ma penso che ciò lo renderà un pilota migliore in futuro. Quindi devo dire Max Verstappen. Non ho corso con lui per molti anni ma, vedendo le sue prestazioni in condizioni difficili come nel GP Brasile 2016, è sbalorditivo quello che può fare con una macchina''. L'olandese è l'unico tra i sei scelti dal britannico a non aver vinto il titolo mondiale, ma ha l'età dalla sua parte essendo nettamente il più giovane. Anche in questo caso, Button è coerente con delle sue precedenti dichiarazioni, nelle quali aveva indicato l'olandese come il pilota più veloce mai salito su una monoposto.

F1 2012: Michael Schumacher (Mercedes), Lewis Hamilton e Jenson Button (McLaren) al termine delle qualifiche del GP Malesia

LA VECCHIA GUARDIA Infine, il campione del mondo 2009 ha citato due piloti che hanno dominato la F1 negli anni in cui lui iniziava la sua carriera: ''Gli ultimi due sono legati ai miei primi giorni in F1 e sono Mika Hakkinen e ovviamente il grande Michael Schumacher''.


TAGS: hakkinen vettel alonso schumacher f1 Hamilton verstappen button