RIVOLUZIONE FIRMATA SEIDL La nuova McLaren forgiata dal team principal Andreas Seidl (foto sotto) prosegue nella sua metamorfosi dopo l'ottima stagione 2019, chiusa al quarto posto tra i Costruttori. Il manager tedesco, che non ha nascosto gli obiettivi ambiziosi della scuderia di Woking in ottica 2021, ha completato un rimpasto delle figure chiave del personale, promuovendo l'italiano Andrea Stella al ruolo di Racing director.

Andreas Seidl (McLaren)

EX FERRARI Stella, in precedenza responsabile delle prestazioni, ha un passato in Ferrari ed è arrivato alla McLaren assieme a Fernando Alonso nel 2015. 48 anni, nativo di Orvieto, si è laureato in Ingegneria aerospaziale alla Sapienza di Roma. Andrà a ricoprire un ruolo che nel recente passato era stato di Eric Boullier e che negli ultimi mesi era stato occupato ad interim da Seidl. Stella lavorerà a stretto contatto con il Direttore tecnico James Key per garantire una buona correlazione tra le prestazioni in pista e gli sviluppi tecnici, si occuperò delle funzioni operative durante i weekend di gara e manterrà le sue responsabilità ingegneristiche.

NUOVA ORGANIZZAZIONE La promozione di Stella è l'ultimo atto di una riorganizzazione interna che, in una recente intervista, Seidl ha così spiegato: ''Da quando ho iniziato, ho creato immediatamente un'organizzazione tradizionale da motorsport con tre grandi dipartimenti. L'ingegneria tecnica sotto la guida di James Key, la produzione sotto la guida di Piers Thynne e poi il lato racing sotto la guida di Andrea Stella come responsabile delle prestazioni e Paul James come team manager. È stato importante per me avere queste figure fin dall'inizio, perché mi piacciono le responsabilità chiare, oltre a un'organizzazione che sia facile da capire per l'intero team''. Seidl, 44 anni, è giunto in McLaren nel gennaio del 2019, dopo aver portato al successo la Porsche nel campionato WEC e nella 24 Ore di Le Mans.


TAGS: mclaren f1 Andrea Stella