Autore:
Andrea Minerva

LA PRIMA SU TERRA Il Rally Italia Sardegna, in programma dal 13 al 16 giugno, oltre ad ospitare l’ottavo appuntamento del Mondiale Rally Wrc, sarà valido anche come quarta gara del Campionato Italiano Rally, la prima su terra. I due campionati affronteranno lo stesso percorso e le stesse prove speciali, ma il programma della Serie tricolore prevede la divisione in due gare differenti, con classifiche distinte: la prima terminerà il venerdì pomeriggio, la seconda invece la domenica. In entrambi i casi, il punteggio sarà calcolato in base ad un coefficiente di 0,75.Citroen Italia è pronta ad affrontare questa sfida che si preannuncia tanto suggestiva quanto impegnativa. Luca Rossetti, Eleonora Mori e la Citroen C3 R5 si confrontano infatti per la prima volta con questo tipo di fondo, che sarà reso ancora più insidioso dalla presenza di pietre e sassi; una prova davvero dura per la resistenza degli pneumatici, per l’affidabilità della meccanica e certamente anche per la fatica fisica alla quale saranno sottoposti Luca Rossetti ed Eleonora Mori, in particolare se farà molto caldo.

CITROEN C3 R5 IN CRESCITA Dopo aver pagato un inevitabile scotto iniziale, la Citroen C3 R5 di Citroen Italia è apparsa decisamente in crescita, una progressione culminata con il secondo posto al Rally “Targa Florio”, un risultato che avrebbe potuto anche essere migliore se non si fosse verificato un problema tecnico nel corso delle battute finali. Attualmente, nella classifica piloti del Campionato Italiano, Luca Rossetti ed Eleonora Mori occupano la terza posizione assoluta con 30 punti, alle spalle di Giandomenico Basso e Lorenzo Granai, che di punti ne hanno invece 33, e di Simone Campedelli e Tania Canton, leader della graduatoria con 39 punti. La sfida per il Titolo tricolore è quindi decisamente aperta ma il Rally Italia Sardegna rappresenta in ogni caso uno dei momenti chiave dell’intero campionato. Vi ricordiamo che il Campionato Italiano proseguirà poi nel weekend dal 19 al 21 luglio con il Rally di Roma Capitale, mentre l’unica altra gara su terra prevista dal calendario del Cir 2019 sarà il Rally “Tuscan Rewind” che si disputeràalla fine di novembre ed avrà un coefficiente di 1,5. Come sempre, vi proponiamo ora le dichiarazioni di Luca Rossetti e di Eleonora Moriraccolte poco prima dell’inizio del Rally Italia Sardegna.

Luca Rossetti: «Con l’Italia Sardegna siamo praticamente al giro di boa del CIR con il primo appuntamento su terra, che è anche l’appuntamento più impegnativo dell’intero campionato: non a caso è la tappa italiana del Mondiale Rally. È una gara che non ho mai disputato perché sugli sterrati ho corso solo ai tempi del Costa Smeralda quando era un appuntamento del Tricolore e devo dire che in quelle occasioni mi sono sempre difeso bene. Comunque, ciò che presenta il Rally Italia Sardegna è un fondo divertente, su cui mi piace molto guidare. In preparazione di questa gara abbiamo effettuato dei test sulla terra ferma ed il comportamento della C3 R5 mi ha subito trasmesso un ottimo feeling che mi dà fiducia per il rally. Per noi sarà una sfida da affrontare con molta intelligenza, innanzitutto perché è una gara di una lunghezza a cui noi del CIR non siamo abituati e, poi, perché prima di noi passeranno le WRC che comprometteranno senz’altro la tenuta del fondo, con tutte le conseguenze del caso. Determinante sarà il comportamento degli pneumatici, ma i Pirelli ci danno la massima sicurezza di tenuta. Secondo me, quindi, sarà una gara di strategia. La nostra sarà quella di essere il più veloci possibile fin da subito».

Eleonora Mori: «Se Luca può vantare qualche esperienza sugli sterrati sardi, per me questo Rally Italia Sardegna è il primo in assoluto, per cui dire che sono emozionata è dire poco! Poi, respirerò anche l’atmosfera impagabile che si vive stando accanto ai campioni e alle vetture del Mondiale Rally. Per quanto riguarda la nostra gara, credo che sarà quanto mai indispensabile il mio lavoro a fianco di Luca per aiutarlo ad evitare le tante insidie che di sicuro troveremo lungo le Speciali dopo che il fondo sarà stato “arato” dalle WRC. La nostra C3 R5 è a posto, noi siamo preparati, tutta la squadra di Citroën Italia è motivata. Non vedo l’ora che tutto abbia inizio!».  

16° Rally Italia Sardegna – Il programma

Fondo: Terra

Percorso totale: 1.383,64 km

Prove speciali cronometrate: 19 per un totale di 310,52 km

Il Parco Assistenza è presso la Banchina Millelire e Piazzale della Pace, Alghero

Giovedì 13 giugno: 1 Prova Speciale di 2,00 km cronometrati

09h00: Shakedown

16h00: Partenza del Rally (Alghero)

17h00: SPS1 ITTIRI ARENA SHOW

18h00: Parco chiuso (Alghero)

Venerdì 14 giugno: 8 Prove Speciali per un totale di 124,20 km cronometrati

06h00: Parco Assistenza Alghero

08h03: PS2 – TULA 1

09h20: PS3 – CASTELSARDO 1 

10h09: PS4 – TERGU – OSILO 1

11h18: PS5 – MONTE BARANTA 1 

12h14: Parco Assistenza Alghero

14h42: PS6 – TULA 2

15h59: PS7 – CASTELSARDO 2

16h48: PS8 – TERGU – OSILO 2

18h04: PS9 – MONTE BARANTA 2

18h40: Parco Assistenza Alghero

Sabato 15 giugno: 6 Prove Speciali per un totale di 142,42 km cronometrati

05h20: Parco Assistenza Alghero

08h08: PS10 – COILUNA – LOELLE 1

09h11: PS11 – MONTI D’ALA’ 1

10h03: PS12 – MONTE LERNO 1

12h55: Parco Assistenza Alghero

16h08: PS13 – COILUNA – LOELLE 2

17h11: PS14 - MONTI D’ALA’ 2

18h03: PS 15 - MONTE LERNO 2

20h35: Flexi Service Alghero

Domenica 16 giugno: 4 Prove Speciali per un totale di 41,90 km cronometrati

07h15: Parco Assistenza Alghero

08h15: PS16 – CALA FLUMINI 1 

09h08: PS17 – SASSARI – ARGENTIERA 1 

11h15: PS18 – CALA FLUMINI 2

12h18: PS19 – SASSARI – ARGENTIERA 2 – PW STAGE

13h15: Parco Assistenza Alghero

13h25: Arrivo

15h00: Podio


TAGS: Campionato italiano Rally citroen italia citroen c3 r5 wrc 2019 Rossetti wrc 2019 rally italia sardegna

Allegato Dimensione
Distanze e tempi Rally Italia Sardegna.pdf 325 Kb
Elenco iscritti Rally Italia Sardegna.pdf 251 Kb
Mappe Rally Italia Sardegna.pdf 7124 Kb
Programma Rally Italia Sardegna.pdf 217 Kb