Autore:
Lorenzo Centenari

GRANDE FRATELLO Quella strana sensazione di essere osservati. Meno privacy, ma anche maggiore sicurezza. Perché se ti incanti ad ammirare la vetrina di un negozio mentre guidi, peggio ancora se abbassi gli occhi per leggere un sms, peggio del peggio se le palpebre si gonfiano in seguito a una sbronza, lo "spione" elettronico che condivide con te il viaggio metterà una pezza alle tue mancanze. Quale marchio auto, se non Volvo, poteva progettare l'on-board camera anti-distrazione. Il sistema entrerà in commercio nel 2020, in Scandinavia si aspettano che salvi molte vite.

UBRIACHI ALLA META In pratica, sulle auto del Gruppo potrà essere installato un set di videocamere e sensori che registreranno in tempo reale la soglia di attenzione del conducente. Sorvegliando fattori come direzione dello sguardo ed eventuale chiusura degli occhi, ma anche altri comportamenti tipici di distrazione o alterazione psicofisica (guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di droghe) come tempi di reazione più lenti del solito e cambi di corsia maldestri. L'invasività del software sarà direttamente proporzionale al grado di rischio (vedi infografica in gallery): se il livello di distrazione è basso, segnali acustici e visivi. Avvisaglie più insistenti, riduzione della velocità e micro-interventi allo sterzo. Intossicazione acuta, arresto della vettura e chiamata di emergenza Volvo On Call.

VOLVO FOR LIFE Per comunicare al meglio la propria innovazione, Volvo ha realizzato anche un breve video tutorial (sempre in gallery). Dopo l'annuncio del limite di velocità a 180 km/h, misura che la Casa adotterà su base volontaria a partire dal 2021, ora dunque anche un servizio di sicurezza attiva che attribuisca all'auto una responsabilità ben maggiore, che non i precedenti ADAS: non puoi guidare, ti accompagno a una piazzola sano e salvo. E oltre a non provocare conseguenze, quella sbornia inopportuna resterà un segreto tra te e l'auto.


TAGS: volvo guida in stato di ebbrezza sicurezza stradale volvo on-board camera distrazione alla guida