Vladimir Putin, cerimonia inaugurale a bordo della nuova limousine
Auto presidenziali

Nuovo mandato, nuova limousine. Ecco la Putin-mobile


Avatar di Lorenzo Centenari , il 07/05/18

3 anni fa - Il presidente della Federazione Russa viaggerà su una ammiraglia speciale

Il presidente della Federazione Russa abbandona la Mercedes Classe S. Viaggerà su una ammiraglia speciale. Anche un po' italiana...

FUCILI, VODKA E LIMOUSINE Si fregia dell'etichetta "made in Russia", ma in realtà è un composto di tecnologie internazionali. Dopotutto, la Federazione è conosciuta più per l'esperienza in materia di aerei da caccia, carri armati e altri mezzi militari. Al massimo per i suoi indistruttibili camion. Più che per le automobili di lusso. Ma al patriottisimo di Vladimir Putin non c'è limite: ecco allora che per il suo quarto mandato da presidente, il popolarissimo "zar" si è regalato un'ammiraglia tutta nuova e col suo stesso passaporto. Si chiama Kortezh (Corteo), e ovviamente non è una limousine come le altre. Come passerella inaugurale, la cerimonia ufficiale di (re)insediamento al Cremlino.

VEDI ANCHE



AMICIZIA TRA I POPOLI La nuova Putin-mobile manda in pensione il precedente ufficio a quattro ruote, una Mercedes Classe S Guard Pullman iper-blindata. Quanto a sicurezza a prova di bomba, la Kortezh non è certo da meno, ma è la natura stessa del progetto ad attirare la curiosità. Perché a motorizzare Vladimir Vladimirovich, stavolta, è un consorzio al quale hanno preso parte sia imprese domestiche, sia partner esteri. Di coordinare il programma Kortezh fu incaricato l'istituto Nami, polo scientifico di eccellenza specializzato nella ricerca su automobili e propulsori a combustione interna. Ma a poco a poco, la platea di consulenti si è arricchita.

UN FRENO ALLA GRANDEUR Al progetto si sono successivamente unite le imprese automobilistiche russe Sollers, AvtoVaz e Kamaz, oltre al colosso dell'industria aeronautica Rostec. Tuttavia il V12 che pompa benzina sotto un cofano che sa molto di Rolls-Royce è stato messo a punto da Porsche Engineering. Di stampo Porsche anche carrozzeria e dinamica, mentre l'impianto frenante è dell'italiana Brembo. Col Belpaese, si sa, Putin ha un rapporto particolare: anche la verniciatura della Kortezh è stata affidata a un'azienda nostrana, la padovana Blowtherm. L'amicizia Italia-Russia passa anche da dettagli come questi.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 07/05/2018
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox