Pubblicato il 22/01/2020 ore 10:35

SOLD OUT! Il comunicato diramato da Suzuki è lapidario: ''Suzuki annuncia che per tutto l’anno solare in corso non sarà più possibile acquistare in Italia il suo iconico fuoristrada. A sole poche settimane dall’inizio del 2020, l’intero lotto di esemplari di Jimny assegnato all’Italia per quest’anno è sold out. Le forti richieste sin dal lancio della piccola grande fuoristrada hanno superato la capacità produttiva esaurendo in largo anticipo tutto il contingente previsto. Stante tale situazione, non sarà pertanto più possibile effettuare alcun ordine della piccola e inarrestabile fuoristrada Suzuki presso la rete dei Concessionari. Ringraziando i numerosi Clienti che hanno scelto Jimny, Suzuki Italia al contempo si scusa con tutti coloro che avevano manifestato interesse all’acquisto''.

Nuova Suzuki Jimny: una linea che fa simpatia

I SEGRETI DEL SUO SUCCESSO Duemila auto vendute in 20 giorni: c'è poco da fare, il piccolo e iconico fuoristrada giapponese, forse l'auto moderna che più fedelmente interpreta il concetto di offroad, con il suo telaio a longehroni e le marce ridotte, piace e convince, per la sua personalità e praticità nel quotidiano. Chissà quanti dei suoi acquirenti lo porteranno sulla cattiva strada, suo terreno naturale di caccia? Di certo il Suzukino se la cava benone anche in città, dove fa valere dimensioni contenute - 3,65 m da paraurti a paraurti - combinate con un bagagliaio che va da 85 a 377 litri. Gli interni sono ''solidi, ma non cheap'', come li avevamo definiti in una delle nostre prime prove, e c'è anche la possibilità di avere il cambio automatico. Non manca, a bordo, un impianto di infotainment con schermo touch da 7 pollici e compatibiltà con Apple CarPlay e Android Auto. Ma che ve lo dico a fare, che poi vi ingolosite e tanto le Jimny, per quest'anno, sono esaurite?

CHI CERCA TROVA In realtà, sui siti di annunci, tra usate e a chilometri zero qualche Suzuki Jimny si trova ancora. Ma non aspettatevi di pagarle poco, perché il mini fuoristrada giapponese tiene benissimo il valore. Esemplari del 2018, tra i primi ad arrivare in Italia dopo il lancio dell'ultima generazione, valgono ancora più di 19 mila euro, a fronte di un prezzo del nuovo che andrebbe da 22.900 per la versione con cambio manuale a 24.400 euro per quella con l'automatico. C'è di buono che l'acquisto di Jimny usate o a km 0 è agevolato dal listino estremamente semplificato: un solo motore, il benzina da 1,5 litri e 102 cavalli, e tutto di serie tranne la verniciatura bicolore (400 euro). Uniche controindicazioni, se a questo punto ci state pensando, non è un'auto silenziosa alle alte velocità. Un fatto di cui nessuno si lamenta, peraltro.


TAGS: suzuki jimny suzuki suzuki jimny 2020