Stellantis chiude Grugliasco: che accade a produzione e dipendenti
Industria

Sì, Stellantis smantella Grugliasco: via al trasloco a Mirafiori


Avatar di Lorenzo Centenari , il 20/12/21

7 mesi fa - La produzione Maserati migra a Torino, ma che accade ai dipendenti?

La produzione Maserati migra a Torino, all'ex fabbrica Bertone resta solo la lastratura. Che accade ora (davvero) ai dipendenti

Quando venne appesa per la prima volta come insegna per individuare il fine linea, forse nessuno immaginava che qualche anno avanti quella scritta, ''Finish'', avrebbe assunto tutt'altro significato. Il 17 dicembre 2021 lo stabilimento di Grugliasco ha tolto la corrente ai macchinari, per non riattivarla più. Come da accordi presi con i sindacati (Fiom Cgil esclusa) a ottobre, Stellantis chiude il sito ex Bertone ed ex FCA, per muovere l'impalcatura Maserati a Mirafiori. Tutto vero, ahimé Grugliasco esce di scena (o quasi): in Italia, è il primo ''plant'' del Gruppo ad essere sacrificato sull'altare della riorganizzazione. Da quelle parti, cosa sta accadendo veramente?

Maserati abbandona Grugliasco Maserati abbandona Grugliasco 

VEDI ANCHE



SCAMPATO PERICOLO Sta accadendo che Grugliasco cessa per davvero le sue attività, ma tra i 1.100 dipendenti, a quanto pare, non c'è traccia di licenziamenti. Né tra gli impiegati, né tra gli operai. Insieme all'impianto produttivo di Maserati Quattroporte e Ghibli, a partire dal 17 gennaio 2022 l'intero organico si trasferisce a Mirafiori o in altre strutture minori del comprensorio torinese. In esubero finiscono insomma solo i locali, non il personale. Senza dimenticare che in realtà Grugliasco non esce dai radar al 100%: almeno fino al 2024 (scadenza entro la quale verrà a sua volta traslocato a Mirafiori), il reparto lastratura resta al proprio posto.

RIFIORISCE MIRAFIORI Ricapitolando: Grugliasco ''dona'' a Mirafiori il proprio patrimonio produttivo, lato occupazione tutto ok, almeno per il momento. Lo storico stabilimento di Torino si appresta dunque a rivestire nuovamente un ruolo primario: insieme a Fiat 500 elettrica, per la quale è in programma il raddoppio dei turni, Mirafiori (oltre al SUV Levante) assemblerà anche Quattroporte, Ghibli, in futuro (fine 2022) pure nuove Maserati Granturismo e Grancabrio, che quindi abbandonano la fabbrica di Modena. Sull'industra italiana, in particolare su un marchio delicato come quello del Tridente, la mano di Carlos Tavares è per ora dolce. Ma la riorganizzazione pluriennale del puzzle Stellantis non è che all'inizio.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 20/12/2021
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox