Citroën C4 Picasso - Family Friendly

Liberty, maschere e caciucco: la città di Viareggio


Avatar Redazionale , il 20/06/13

8 anni fa - Oltre al carnevale c'è (molto) di più

Troppo verde può stancare? Liberty, maschere e caciucco per spezzare il trend naturalistico

Benvenuto nello Speciale VIAGGIARE "GREEN": LE MILLE FACCE DELLA VERSILIA, composto da 6 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario VIAGGIARE "GREEN": LE MILLE FACCE DELLA VERSILIA qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

IL LUNGOMARE Dopo aver trascorso la giornata tra bagni e giochi da spiaggia, verso sera vale una passeggiata (e magari un gelato) Viareggio. L’elegante cittadina si visita con il naso all’insù per non perdersi i fantasiosi arzigogoli delle architetture liberty, concentrate sul lungomare attorno allo storico Caffè Margherita: hotel, stabilimenti balneari, villini che portano il marchio di fabbrica dell’architetto Alfredo Belluomini e del ceramista Galileo Chini. I pargoli qui troveranno sicuramente ispirazione per i castelli di sabbia da fare il giorno dopo in riva al mare…

CACIUCCO E ARSELLE Se poi ci si vuole fermare a cena c’è solo l’imbarazzo della scelta. Il ristorante più antico della città è la Trattoria del Buonamico (via S. Andrea 27/29, www.trattoriabuonamico.it), che vanta avventori illustri come Eugenio Montale, Alberto Moravia e la famiglia Agnelli: da non perdere il cacciucco e gli spaghetti con le arselle. Il ristorante Al Porto (via Coppino 17, www.alporto.it), invece, è l’indirizzo giusto per aspiranti lupetti di mare: l’attesa della frittura di paranza s’inganna ammirando le grandi barche ormeggiate ai moli. E se si ha fortuna si può assistere pure a un varo.

VEDI ANCHE



QUATTRO SALTI Un buon indirizzo per dormire in città è il b&b Il Glicine (via Fratti 478, www.bed-and-breakfast-ilglicine.it): tre camere ricavate in un villino dei primi dei primi del Novecento con un bel giardino e possibilità di noleggiare biciclette. Il bed and breakfast è a due passi dalla Pineta di Ponente, un luogo strategico per i bambini, con risciò, gonfiabili, trenino, tappeti elastici e minigolf.

GIGANTI DI CARTAPESTA Un altro posto magico per i ragazzi è la Cittadella del Carnevale (in prossimità dello svincolo autostradale con l’Aurelia), complesso che accoglie gli atelier dove si realizzano i carri allegorici per il secondo carnevale più famoso d’Italia dopo quello di Venezia (http://viareggio.ilcarnevale.com). Al Museo i piccoli visitatori scopriranno tutti i segreti della cartapesta (un modo artistico per riciclare la carta dei giornali!), sperimentando la tecnica in laboratori didattici pensati apposta per loro. Poi, le sere del 27 luglio e del 14 agosto, potranno vedere i giganti personaggi sfilare sui carri in occasione dei festeggiamenti per 140 anni del Carnevale di Viareggio. Altro che cinema in 3D!

Per informazioni e fotografie si ringrazia il Servizio Turismo della Provincia di Lucca


Pubblicato da Chiara Vittadini, 20/06/2013
Gallery
Viaggiare "green": le mille facce della Versilia
Logo MotorBox