Autore:
Giulia Fermani

AL PASSO COI TEMPI  È dal 1999 che si sente parlare di Internet delle Cose (IoT): il momento in cui l’uso di internet sarà esteso al mondo degli oggetti e dei luoghi concreti, però, non è mai stato tanto avvertito da tutti quanto adesso, con sei miliardi di oggetti attualmente connessi a Internet. La nuova collaborazione tra Seat e Samsung, che cavalca proprio quest’onda, è stata ufficializzata al Mobile World Congress (MWC), che si è tenuto a Barcellona dal 2 al 5 marzo. Fortunata coincidenza per Seat, che ha giocato in casa. Obbiettivo della partnership è sviluppare soluzioni innovative per portare la connettività in auto a 360°.  Per ora, al MWC è stata presentata una Seat Leon equipaggiata con smartphone Samsung, in grado - tra le altre cose - di rilevare il battito cardiaco del guidatore.

LA TECNOLOGIA La  Casa di Martorell ha iniziato adottando la tecnologia MirrorLink, un sistema in grado di stabilire una connessione con i telefonini e di riprodurre i contenuti del proprio smartphone sullo schermo del cruscotto, avvalendosi di un software firmato Samsung e di App create ad hoc da Seat, tra cui la ConnectApp, che leggerà Tweet, post di Facebook ed e-mail in vivavoce dallo smartphone. Non è tutto: la macchina potrà essere aperta e chiusa da remoto tramite uno smartwatch e, da vera signora, darà il benvenuto a chi sale in auto. Ne vedremo delle belle...


TAGS: seat connectapp samsung mirror link