Nuova Ferrari elettrica nel 2025 e altri modelli ibridi
Programmi industriali

Una Ferrari elettrica nel 2025? Sembra proprio di si, ma non solo...


Avatar di Alessandro Perelli , il 04/07/22

1 mese fa - La transizione vista dalla Casa di Maranello

Aumento dei modelli ibridi, arrivo della prima BEV, nuove partnership e incremento dei profitti entro il 2026 nell'agenda del Cavallino Rampante

FERRARI SPOSA LA TRANSIZIONE Non è un segreto che la Ferrari da tempo stia muovendosi in modo concreto verso l'elettrificazioneLa transizione è davvero alle porte - la UE ha fatto partire il conto alla rovescia che terminerà nel 2035 - e coinvolge anche i produttori di supercar come la casa del Cavallino Rampante, ma anche Lamborghini, tanto per restare in Italia, e nonostante il loro core business le costringa a doppia fatica rispetto a produttori “generalisti”, visto che elettricità e sportività sono termini che cozzano fra loro, soprattutto a questi livelli. Voci che arrivano dalle stanze dei bottoni di Maranello ci danno un'idea dell'approccio nei confronti dell'elettrificazione e di cosa possiamo aspettarci nei prossimi anni. Il costruttore ha rivelato che entro il 2026, sei Ferrari su dieci saranno alimentate a batteria o ibride. E tutti sappiamo, per esempio, che fin dal 2013 la supercar LaFerrari è equipaggiata con un sistema ibrido per ridurre le emissioni inquinanti. Inoltre, sono già state aperte le porte alle plug-in, tra cui la recente 296 GTB e la SF90 Stradale ed è cosa nota che Ferrari prevede di presentare il suo primo veicolo completamente elettrico entro il 2025, una data che si avvicina rapidamente.

Piano industriale Ferrari: nel 2025 un modello elettrico, qui la SF90 Stradale plug-in hybrid Piano industriale Ferrari: nel 2025 un modello elettrico, qui la SF90 Stradale plug-in hybrid AUMENTA IL RITMO PRODUTTIVO Se i conti sono corretti, sembra che il costruttore italiano stia aumentando il ritmo della produzione di auto elettrificate, infatti l'anno scorso ha costruito 11.155 veicoli, che sono 46 al giorno, e secondo indiscrezioni arrivate dai media britannici (AutoNews) prevede di raggiungere i 15.000 veicoli, o 65 al giorno, entro il 2025 grazie a una nuova linea di produzione incentrata sui veicoli elettrici. Questo obiettivo rappresenta un aumento del 35% e contribuirebbe al piano della Ferrari di incrementare il suo margine di profitto principale tra il 38 e il 40% nel 2026.

VEDI ANCHE



Piano industriale Ferrari: una LaFerrari con motore ibrido all'asta Piano industriale Ferrari: una LaFerrari con motore ibrido all'astaSERVE LA MIGLIORE TECNOLOGIA Tuttavia, i veicoli elettrificati presentano grossi svantaggi per quanto riguarda le supersportive, ovvero il peso. Le batterie sono molto pesanti e ciò influisce negativamente su tutte le prestazioni. È per questo che Ferrari sta cerando collaborazioni con produttori di batterie allo stato solido, che migliorerebbero potenza ed efficienza, nonché celle a combustibile a idrogeno nel tentativo di mantenere la sua posizione di vertice nella realizzazione di supercar. Vale anche la pena notare che il ritmo del cambiamento in casa Ferrari può sembrare più lento rispetto alla concorrenza, ma questa tabella di marcia ha una spiegazione. Per esempio, a differenza di Lamborghini, Maranello non ha il supporto massiccio di un partner aziendale come può essere il Gruppo VW per sostenere e condividere i costi di sviluppo. Nonostante ciò, la Ferrari potrebbe battere sul tempo la sua rivale italiana se dovesse effettivamente produrre un'auto completamente elettrica entro il 2025. Sebbene la Lamborghini si sia impegnata a elettrificare l'intera gamma per quella data, non si è ancora sbilanciata sulla data di arrivo della sua prima EV, ma solo che potrebbe debuttare entro la fine del decennio.


Pubblicato da Alessandro Perelli, 04/07/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox