AUTO OCCASIONI Rivendibilità, valore residuo e svalutazione sono argomenti molto attuali: fattori come le mode e norme anti inquinamento sempre più stringenti rendono il deprezzamento delle auto una grossa incognita. Quali sono i modelli più difficili da rivendere? Una risposta proviene dalle analisi del comparatore di annunci Autouncle.it, che ha stilato la seguente top 10.

10° POSTO Incredibilmente, nella classifica delle auto ultra decennali che tra la fine del 2018 e gennaio 2019 hanno richiesto più tempo per essere rivendute, la Porsche Cayenne del 2011 è al decimo posto con vendite concluse in media in 85 giorni. La capostipite dei SUV di lusso è quella che se la passa meglio di tutti tra i modelli meno facili da smerciare, nonostante il prezzo medio di 36.000 euro. Potenza del brand e di un livello qualitativo da riferimento.

9° POSTO Al nono posto troviamo un'auto del tutto diversa. Lunga 4,80 metri e capace di trasportarefino a 7 passeggeri, la Ford S-Max 2010 è una spaziosa monovolume da famiglia, per la cui rivendita sono serviti in media 86 giorni. Prezzo, 11.400 euro. La difficoltà a rivendere le auto di questa classifica, analizza Autouncle, può dipendere anche dal prezzo dei modelli in elenco, che supera sempre i 10.000 euro: una soglia psicologica importante.

8° POSTO La Hyundai i30 del 2015, proposta in media a 14.900 euro, occupa l'ottava posizione. Curioso notare come un modello accessibile, recente e di elevato rapporto qualità/prezzo possa faticare sul mercato dell'usato, con un tempo medio richiesto per per la rivendita di 87 giorni.

7° POSTO Tempi difficili per le berline ed ecco che anche la BMW 520 del 2013 finisce nella black list della rivendibilità. Con un prezzo di 23.900 euro ha richiesto in media 88 giorni per passare di mano.

6° POSTO Tra l’usato recente, le Jeep Grand Cherokee sono tra i suv di lusso che costano meno. Eppure il modello 2009, con un valore di 19.700 euro, è ostico da rivendere e richiede in media 89 giorni. Lecito pensare che proprio la rivendibilità difficoltosa pesi sulla svalutazione.

5° POSTO La Toyota Auris 2013 è un'altra insospettabile, un'auto che stupisce di trovare in questa top ten. Con una quotazione attorno ai 12.400 euro richiede, secondo la statistica, una media di 90 giorni per trovre un nuovo proprietario.

4° POSTO Un'altra auto difficile da rivendere? La Fiat Freemont del 2012, che con un valore medio di 12.500 euro ha richiesto, nel periodo di riferimento 92 giorni per la vendita. Il modello, va detto, non è più in produzione e non è azzardato pensare che questo fatto abbia complicato le cose.

3° POSTO Dopo la Cayenne, la Land Rover Range Rover Sport 2011 è il modello più caro in classifica, con un prezzo medio di 38.200 euro. Di certo la cosa non le giova, visto che la tedesca, pur più cara, se la passa meglio. Evidentemente in questo caso il blasone conta ed ecco che il SUV di lusso inglese ha richiesto in media 94 giorni per trovare nuovi proprietari.

2° POSTO Sono 6 i giorni necessari, in media, per rivendere una Opel Insignia 2012, il cui valore medio secondo Autouncle è di 11.000 euro. Peraltro, da nuova, l'Insignia riscuoteva un certo successo ed è stata la scelta di molti agenti di commercio. Che siano magari i chilometraggi elevati di alcuni esemplari a far salire la media?

1° POSTO Al primo posto, con un tempo richiesto per la vendita di ben 106 giorni, è un modello forse insospettabile: la Volvo XC60 2013, con un prezzo medio di 23.000 euro. D'accordo che la spesa è consistente, ma non è facile giustificare lo scarso successo tra l'usato di un'auto dai contenuti indiscutibilimente elevati.


TAGS: auto usate auto seconda mano auto occasioni