Pubblicato il 05/02/21

VERSO IL FUTURO Mazda è il primo Costruttore automobilistico ad aderire alla “eFuel Alliance”. Un consorzio sinergico che riunisce aziende e organizzazioni per promuovere lo sviluppo e la diffusione dei combustibili climaticamente neutri (e-fuel), per la riduzione delle emissioni inquinanti nell'autotrasporto. Da sempre Mazda è portavoce di un approccio multi-soluzione, che combini il meglio dei sistemi propulsivi a basso impatto ambientale, per abbattere drasticamente le emissioni nocive. In quest’ottica, il processo di elettrificazione ricopre un ruolo davvero decisivo. Entro il 2030 infatti, Mazda disporrà di una gamma completamente elettrificata (qui la prova della prima full-electric di Mazda). Nel frattempo però, molti dei suoi veicoli continueranno a essere equipaggiati con motori a combustione interna sempre più rispettosi dell’ambiente.

Mazda ed e-Fuel Alliance per l'auto a idrogeno

CARBON FREE Tutto ciò è possibile grazie a miglioramenti nell’efficienza dei propulsori convenzionali, all’elettrificazione progressiva della gamma, all'ampia diffusione dei combustibili rinnovabili e allo sviluppo di strumenti digitali che migliorano consumi ed emissioni. Insieme a eFuel Alliance e ai suoi membri, Mazda sostiene la creazione di un procedimento che tenga conto del contributo dei combustibili rinnovabili e a basso contenuto di carbonio. L’auspicio è di inserirsi sempre più nel processo decisionale comunitario, proprio ora che l’Unione Europea sta rivedendo il suo approccio nei confronti dei cambiamenti climatici.

IL CLIMA PRIMA DI TUTTO In merito a ciò Wojciech Halarewicz, Vice President Communications & Public Affairs di Mazda Motor Europe, dichiara: “Come industria dobbiamo ridurre il più possibile le emissioni e per farlo non dobbiamo trascurare nessuna delle possibili strade a nostra disposizione […] Riteniamo che, con gli investimenti necessari, l’idrogeno e gli e-fuel neutri in termini di CO2 daranno un contributo credibile e reale alla riduzione delle emissioni, non solo per le auto di nuova immatricolazione, ma anche per il circolante attuale”. Ole von Beust, amministratore delegato di eFuel Alliance, aggiunge: “Sostenere la comprensione delle politiche di protezione climatica che assicurano una giusta comparazione tra le diverse tecnologie è l’obiettivo basilare di eFuel Alliance. I prossimi due anni saranno decisivi in quanto la Commissione Europea rivedrà le principali normative di politica sul clima. Ecco perché noi vediamo Mazda, con la sua lunga storia nell’innovazione automobilistica, come partner forte nell’ambito della eFuel Alliance.”.


TAGS: mazda Mazda eFuel Alliance Mazda idrogeno