Pubblicato il 24/06/21

SEGUIMI (SE RIESCI) Per tirare la volata a un Boeing 737 a pieno carico, niente di meglio di una ''lepre'' travestita da Toro. E anche un bestione da centinaia di tonnellate, spiccherà il volo con più adrenalina in corpo. Automobili Lamborghini rinnova per la settima volta la collaborazione con l’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna e fa dono al personale di una nuova vettura Follow Me, una Huracán Evo, che guidi gli aerei in arrivo e in partenza verso il piazzale di sosta e la via di rullaggio. Fino al 7 gennaio 2022, la pista di decollo ed atterraggio è territorio suo.

AMBASCIATRICE Mossa, come le sue colleghe ''terrestri'', dal solito V10 aspirato da 5,2 litri e 640 cv di potenza, la Huracán Evo Follow Me in servizio allo scalo emiliano è caratterizzata da una livrea appositamente disegnata dal Centro Stile Lamborghini. Sulla base Verde Turbine Matt emerge la grafica a scacchi Arancione Matt che ricorda proprio i mezzi operativi delle aree di manovra degli aerei. Mezzi dei quali riprende anche i lampeggianti di segnalazione e la radio collegata con la Torre di Controllo dell’Aeroporto. A completare gli esterni, la scritta ‘‘Follow Me in Our Beautiful Country’’, sottolineata dal tricolore italiano. Non male, come biglietto da visita da consegnare a uno straniero.


TAGS: lamborghini partnership lamborghini huracan evo follow me car aeroporto bologna