Guida Sportiva

Guida in pista: 2° lezione. Uso dell'acceleratore per evitare sottosterzo e sovrasterzo


Avatar di Simone  Dellisanti , il 04/05/17

4 anni fa -

Il sottosterzo e il sovrasterzo posso essere evitati con il giusto uso dell'acceleratore e con alcuni semplici accorgimenti

USIAMO LA TESTA Dopo essermi fatto tirare le orecchie dagli istruttori del BMW Driving Experience 2017, ho capito una cosa importantissima: per godersi veramente una sessione di guida veloce in pista, magari a bordo di una bella BMW M4, bisogna sottostare ad alcune semplici regole di guida.

QUI DOCET MAGISTER Dopo la prima norma da seguire, la seconda regola che il mio istruttore BMW mi ha "passato" è stata l'importanza di saper utilizzare al meglio il pedale dell’acceleratore, per evitare gli spiacevoli effetti del sovrasterzo e sottosterzo.

GENTILI IL GIUSTO Prima di tutto, in qualunque situazione di guida in pista e, in modo particolare, se stiamo per affrontare un tornante o se stiamo uscendo da una curva, bisogna sempre dosare la forza del piede sul gas dell’acceleratore. È importante essere graduali sulla pedaliera e evitare il Kick Down (manovra che porta a fondo il pedale del gas) per non perdere la trazione della vettura, con il pericolo di perderne il controllo in uscita curva.

VEDI ANCHE


SOTTOSTERZO Affrontando un tornante senza seguire la giusta traiettoria o arrivando troppo veloci in curva, sentiremo che la nostra vettura tenderà ad andare dritta, nonostante le ruote sterzate. Se in pista è più facile riprendere il controllo della macchina grazie alla presenza delle vie di fuga, in strada il fenomeno del sottosterzo è ancora più pericoloso per l’esiguo spazio e la vicinanza con ostacoli di varia natura.

IL RIMEDIO Come rimediare al sottosterzo allora? Bisogna essere pronti a togliere il piede dal pedale dell’acceleratore per permettere alle ruote di rallentare e riprendere, così, il giusto grip con il manto stradale. Nel caso questo non fosse sufficiente è utile anche frenare e riallineare lo sterzo per riprendere la traiettoria desiderata.

SOVRASTERZO In curva è sconsigliabile accelerare. Questo perché, senza saper dosare il pedale del gas, il retrotreno della vettura perde di aderenza e si ha il fenomeno del testacoda o della sbandata. Il sovrasterzo si può verificare anche in caso di brusca decelerazione o brusca sterzata nella percorrenza della curva, indipendentemente dal tipo di trazione del mezzo; anteriore o posteriore.

IL RIMEDIO In questo caso bisogna essere pronti per controsterzare velocemente indirizzando le ruote anteriori in senso opposto a quello della curva e dosare il pedale dell’acceleratore in  maniera diversa a seconda della trazione: con una trazione anteriore si tenderà ad accelerare per aiutare il muso a seguire la traiettoria voluta, mentre con una trazione posteriore sarà necessario alleggerire la pressione in maniera da permettere alle ruote posteriori di recuperare l'aderenza. Quindi il gioco sul pedale del gas è essenziale. Queste sono manovre che necessitano di un buon allenamento poiché vanno effettuate in maniera molto rapida sullo sterzo ed estremamente precisa sull'acceleratore o sul freno (per evitare di sbilanciare ulteriormente la vettura) e dipendono da velocità, aderenza e peso del mezzo.

IL CONSIGLIO Un consiglio che Lorenzo, istruttore BMW e pilota Prototipi mi ha regalato, è quello di non togliere mai lo sguardo dalla strada e dalla direzione in cui si vuole andare. È naturale, quando si perde il controllo della macchina porgere lo sguardo sul volante o sul punto in cui stiamo per andare a sbattere, ma così facendo perderemo completamente il controllo della situazione. E’ invece importante continuare ad osservare nella direzione in cui si vuole andare e sentire la vettura e il suo spostamento con tutto il nostro corpo.


Pubblicato da Simone Dellisanti, 04/05/2017
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox