Pubblicato il 18/03/2020 ore 08:32

UNO STILLICIDIO C’è chi tiene botta, e ancora non ha chiuso gli stabilimenti, chi invece ha già dichiarato due settimane di stop alla produzione, e chi - come Volkswagen - è in procinto di bloccare i suoi poli produttivi di mezza Europa. Tra le case costruttrici che hanno deciso di fermare le fabbriche c’è anche Ford, che bloccherà tutti i siti europei a partire da giovedì 19 marzo.

FABBRICHE IN TUTTA EUROPA Lo stop riguarda gli impianti di Colonia e Saarlouis in Germania e di Craiova in Romania, dove però “l’impatto del virus è stato molto limitato”, dichiara Ford, mentre la catena di montaggio di Valencia in Spagna è chiusa già da lunedì. La decisione di chiudere tutto è arrivata dopo che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato l’Europa epicentro della pandemia di coronavirus, con il numero di casi in continua - e rapidissima - crescita. La chiusura delle fabbriche, così come le altre misure di isolamento sociale, contribuiranno a ridurre il tasso di contagio.

Ford ferma la produzione in Europa

PER QUANTO TEMPO? Lo stop, sottolinea il comunicato stampa, durerà esattamente il numero di settimane necessario, numero che verrà valutato di volta in volta in base alla situazione della pandemia, alle limitazioni poste in essere in ciascun Paese, e allo stato dei fornitori.

SERVICE E OFFICINE Laddove non strettamente necessario, il lavoro dei dipendenti Ford verrà svolto da remoto tramite smart working. Rimangono comunque aperte le officine della rete Ford, così da poter garantire le riparazioni e la manutenzione essenziali.


TAGS: ford Coronavirus