Ferrari 488 GTB e problemi ai freni, negli USA  è class action
Controversie

"La Ferrari 488 GTB non frena". E organizza una class action


Avatar di Lorenzo Centenari , il 13/01/22

6 mesi fa - Il caso di un cliente USA che sfida il Cavallino in tribunale

Due esemplari usati, stesso problema meccanico. Il caso di un determinatissimo cliente USA che sfida il Cavallino in tribunale

''Prestigio'' e ''prestazioni'', spesso, avanzano a braccetto. A differenza di due termini come ''lusso'' e ''affidabilità meccanica''. O almeno, di questo deve essersi convinto tale Jeffrey Rose, cliente Ferrari che a giugno 2020 acquista una 488 GTB usata da un concessionario del Cavallino nello stato dell'Illinois, e che da allora incappa in una serie di episodi poco confortanti. Al punto tale da spingerlo a intentare, contro Ferrari, una causa legale. Di più: una class action collettiva. 

FUORI PROGRAMMA Un anno di felice convivenza, finché l'auto non avverte Rose: ''Liquido dei freni basso, guida lentamente fino in officina''. Jeffrey allora accompagna la sua 488 GTB fino a casa, imbocca il vialetto in prima marcia, poi fa per fermarsi. Ma quando preme il pedale del freno, indovina un po'? L'impianto è guasto. Se non altro, prima che la sua adorata fiamma si inabissi nello stagno, Rose fa in tempo a balzare fuori.

BIS Il protagonista non si perde d'animo e acquista un'altra 488 GTB usata, stavolta da una concessionaria in Georgia. Ovviamente, anche i freni della seconda 488 GTB si guastano. Due indizi non fanno una prova, ma poco ci manca. E così Jeffrey Rose si convince, il 30 dicembre scorso, a intentare un'azione legale collettiva contro Ferrari presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto del New Jersey.

VEDI ANCHE



MISUNDERSTANDING Nel suo reclamo all'NHTSA, tra le altre cose si legge: ''È stato stabilito che il liquido dei freni era fuoriuscito all'interno del servofreno e ha causato il guasto al veicolo''. Tra le osservazioni, anche che il messaggio di avviso per problemi ai freni trasmette al conducente una falsa impressione di sicurezza. Come se i freni continueranno a funzionare correttamente, almeno fino al termine della guida al concessionario. Causa pretestuosa o azione legittima? Forse, Rose qualche chance di successo la possiede.

ROSE VS ROSSA Lo scorso 29 ottobre, Ferrari avviava un richiamo di sicurezza di 10.000 veicoli per noie meccaniche ai freni, sostenendo di non essere a conoscenza della ragione principale del problema. L'unica parte difettosa elencata nel rapporto riguardava il gruppo servofreno. Secondo la class action ''Rose vs Ferrari North America'', se Ferrari gli avesse comunicato che i freni erano difettosi, Jeffrey Rose non avrebbe pagato tanto. O forse, non avrebbe proprio acquistato le sue 488 GTB. Sapremo come andrà a finire.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 13/01/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox