Autore:
Lorenzo Centenari

CODICE ROSSO Chi se lo potrà permettere, abbandonerà le località di villeggiatura a partire da lunedì mattina, quando l'ondata di piena sarà già rientrata. Tutti gli altri si armino di pazienza e sangue freddo, perché il fine settimana del 25-26 agosto è un altro di quelli da bollino rosso. Sulle direttrici che dai luoghi di villeggiatura guidano alle grandi città, Autostrade per l'Italia lancia l'allarme di traffico intenso sia per la giornata di sabato, sia per quella di domenica. Ma il calendario stilato a inizio estate non tiene conto delle ripercussioni sulla viabilità dovute ai due tragici eventi agostani: l'esplosione di Bologna e la tragedia di Genova. Da rosso, il bollino (anche alla luce di un meteo instabile, che porterà a temporali su buona parte della Penisola) potrebbe volgere al nero

DAY AFTER L'effetto domino che il crollo del ponte Morandi genererà nelle prossime settimane, mesi, forse anni, sulla vita quotidiana di centinaia, migliaia, milioni di persone, vivrà questo weekend un altro atto drammatico atto. Mentre nel greto del Polcevera si rimuovono macerie e si studia una soluzione, l'intero comprensorio genovese cerca in qualche modo di adattarsi. Soprattutto, a prepararsi all'ondata di traffico che il capoluogo dovrà sostenere, a distanza di una settimana dal primo weekend di controesodo, anche i giorni di sabato 25 e domenica 26. Genova è uno snodo nazionale e internazionale. E ha perso un pezzo di autostrada.

SOTTO SFORZO Nel fine settimana proseguiranno gli sbarchi al porto, provenienza Corsica e Sardegna, di numerosi traghetti carichi di auto. Contemporaneamente, dalla riviera ligure di Ponente transiteranno per Genova i vacanzieri di ritorno, destinazione Milano e il Nord Italia in genere. Riuscirà Genova a reggere anche stavolta l'urto dei rientri di massa? Esaurito il weekend, non sarà semplice neppure da lunedì, quando tornerà a regime il traffico dei mezzi pesanti. In transito, e soprattutto diretti proprio allo scalo portuale.

OFF LIMITS Nel frattempo, repetita iuvant. Sulla A10 Genova-Savona, tra il bivio per la A7 Serravalle-Genova e Genova Aeroporto, il tratto è chiuso in entrambe le direzioni. Chi da Savona o Ventimliglia è diretto a Genova o Livorno può utilizzare la A26 Genova Voltri-Gravellona Toce, successivamente la D26 Diramazione Predosa-Bettole e la A7 Milano-Genova in direzione Genova. Chi invece da Livorno o Genova è diretto a Savona/Ventimiglia, può percorrere la A7 Milano-Genova, seguire le indicazioni per la D26 Diramazione Predosa-Bettole per poi immettersi sulla A26 Genova Voltri-Gravellona Toce in direzione Genova.

GLI SCALI Coloro che sono diretti al porto di Genova e provengono da Milano o Livorno possono percorrere la A7 Milano-Genova ed uscire a Genova ovest. Itinerario inverso per chi dal porto è diretto a Milano o Livorno. L'aeroporto di Genova è raggiungibile dalla A10 utilizzando l'uscita di Genova Aeroporto per chi proviene da Ventimiglia. Chi invece proviene da Milano o Livorno, esca a Genova ovest sulla A7.

ALLA LARGA Per le lunghe percorrenze, dal Frejus/Traforo del Monte Bianco verso il corridoio Tirrenico, Autostrade per l'Italia consiglia la A21 Torino-Piacenza-Brescia. Proseguire in A1 Milano-Napoli verso sud, per poi percorrere la A15 Parma-La Spezia. Chi da Ventimiglia è diretto verso il corridoio Adriatico può percorrere la A10 fino a Savona, proseguire sulla A6 Torino-Savona e successivamente sulla A21 Torino-Piacenza-Brescia. Quindi, a seconda della destinazione, percorrere la A4 Torino-Trieste o la A1 Milano-Napoli.

CHI BEN COMINCIA... Non parte sotto buoni auspici, il secondo weekend di controesodo estivo. Oggi venerdì 24 agosto la A14 Bologna-Taranto è stata chiusa nel tratto compreso tra Porto S. Elpidio e Grottammare in direzione Pescara, per consentire i lavori di ripristino di un incidente avvenuto all'interno della galleria Grottammare. 6 km di coda all'interno del tratto chiuso e 1 km all'uscita obbligatoria di Porto S. Elpidio. 


TAGS: autostrade esodo estivo previsioni traffico crollo ponte morandi