Autore:
Emanuele Colombo

ITALIA VS GERMANIA Eh ma le tedesche... in italia la diatriba tra chi sostiene il prodotto nazionale e chi difende a spada tratta la superiorità delle auto made in Germany è accesissima e basta guardare i commenti alle nostre prove su Alfa Romeo Giulia e Giulietta per averne ulteriore dimostrazione. Una recente ricerca intende seppellire le polemiche con un giudizio supportato dai dati: le italiane sono meglio delle tedesche è il verdetto.

LA RICERCA A firmare la ricerca sono due società inglesi: ECU Testing LTD, specializzata nel collaudo, riparazione e sostituzione delle centraline elettroniche delle auto, e Search Laboratory, che invece si occupa di ricerche a fini di marketing. Le due società hanno analizzato le riparazioni effettuate in sei mesi dal 16 gennaio 2019 al 16 giugno 2019 e paragonanto i dati delle marche italiane, francesi, tedesche e giapponesi. In estrema sintesi, le auto italiane hanno presentato una media di 48 danni ogni 100.000 veicoli: le tedesche presentano 53 danni, ossia l’11% in più.

VIVE LA FRANCE! Tra Italia, Giappone, Francia e Germania, prosegue la ricerca, le auto tedesche sarebbero addirittura le meno affidabili e anche le componenti più spesso riscontrate difettose sarebbero made in Germany: “Il 75% delle parti meccaniche o elettriche aggiustate da ECU Testing vengono dalla Germania”. In classifica, le auto più virtuose sarebbero le francesi, con 25 danni, e le giapponesi con appena 17 difetti: posizioni invertite nella graduatoria della componentistica, dove quella del Sol Levante ha un indice di difettosità del 8% e quello dei Bleu vince con un tasso del 2%.

ALFA ROMEO CAPOFILA Per tornare all'Italia, Alfa Romeo sarebbe più affidabile di cinque famose marche tedesche. Sui veicoli analizzati, quelli del Biscione hanno messo in riga i modelli di Volkswagen, Opel, Audi, BMW e Mercedes. “Non eccelle invece la Fiat, che si posizione all’ultimo posto in classifica”, ma con due soli guasti in più rispetto alla Mercedes. Le auto più affidabili da comprare, sempre secondo lo studio, sarebbero le Toyota, con solo 5 errori per 100.000 veicoli, Renault con 16 e Honda con 20.

SMENTITI DAGLI USA Se volete leggere il report completo potete cliccare qui, ma... c'è un ma. Studio che fai risultato che trovi, verrebbe da dire, visto che le ricerche condotte nel 2019 dall'americana JD Power danno un quadro diverso della situazione. Queste ultime si basano sul parere dei proprietari delle vetture e, nella classifica per marca, tutte le tedesche si piazzano molto meglio della prima italiana in elenco.

POLEMICHE SENZA FINE Smentita la tesi di ECU Testing, quindi? Non è detto, visto che nel report JD Power Alfa Romeo non è neppure contemplata, perché ha volumi di vendita troppo risicati, negli USA, per offrire dati sufficientemente affidabili e significativi dal punto di vista statistico. E la faida tra Fiattari e Vaggari – o chi per essi – continua.


TAGS: fiat audi alfa romeo bmw mercedes fca affidabilità