News

Suzuki: il prezzo vero della SX4


Avatar Redazionale , il 29/03/06

15 anni fa - Pesterà i piedi alla Fiat Sedici.

Business is business, gli affari sono affari. E così, dopo aver stretto un accordo per costruire a braccetto la SX4 e la Sedici, la Suzuki dà battaglia alla Fiat con un listino molto aggressivo. Scegliere l'una o l'altra gemellina non è dunque solo un fatto estetico

PARENTI SERPENTI Chi aveva coniato il detto secondo cui i parenti sono un po' come gli stivali, e che quindi più sono stretti, più possono dare fastidio, non aveva certo pensato a una sua applicazione in chiave commerciale. La frase viene buona però per commentare l'annuncio da parte della Suzuki dei prezzi della nuova SX4 che, a questo punto, potrebbe andare a pestare di brutto i piedi alla sorella gemella, la Fiat Sedici, rubandole un po' di clienti.

GOCCE D'ACQUA Le due auto, vale la pena di ricordarlo, sono praticamente uguali, come gocce d'acqua. Del progetto si è fatta carico in gran parte la Casa nipponica. Concepimento e gestazione sono avvenuti sotto il Sol Levante e la produzione è accentrata presso lo stabilimento Suzuki di Esztergom, in Ungheria. Esteticamente, a distinguere la SX4 e la Sedici sono più che altro la mascherina (che per la Fiat è stata disegnata da Giorgetto Giugiaro) e le protezioni paracolpi, che sulla giapponese sono più piccole o del tutto assenti, nel caso della versione Urban.

ALTER EGO Quest'ultima è anche l'unica dell'intero lotto italo-nipponico ad avere la trazione anteriore, mentre per tutte le altre è integrale. Logico quindi che sia proprio la SX4 Urban, disponibile solo con motore 1.6 a benzina, ad avere il prezzo più basso in assoluto, pari a 15.490 euro. Se questa versione non ha un alter ego in casa Fiat, qualche confronto si può fare invece a partire dalla Outdoor.

DI PIU' A MENO Questo allestimento è offerto dalla Suzuki sia con il 1.600 sia con il turbodiesel 1.9 da 120 cv (questo sì, di origine Fiat) e può essere paragonato alle versioni Dynamic della Sedici, spinte dagli stessi motori. Incrociando i listini giunti in redazione e le rispettive dotazioni, la proposta Suzuki appare più allettante. Rispetto alla Sedici Dynamic, la SX4 Outdoor offre in più i cerchi in lega, le protezioni paracolpi inferiori, gli airbag a tendina, il sedile di guida regolabile in altezza e il volante con i comandi audio. Il tutto per un prezzo di 480 euro in meno: 18.490 euro contro 18.970 per le 1.6 e 21.490 euro contro 21 970 per le turbodiesel.

C'E' UN PERO' Passi il nazionalismo, passi anche l'importanza di una rete di assistenza capillare come quella Fiat ma la differenza non è da poco: solo in soldi, si tratta di quasi un milione di lire del vecchio conio. C'è però un'incognita che resta la da valutare e cioè se il marchio diverso influirà sulle quotazioni future delle due auto. La Sedici potrebbe infatti avere mantenere leggermente più alto il valore nel tempo ed essere meglio rivendibile sul mercato dell'usato, da sempre feudo della Fiat.

SOLA AL VERTICE La Casa torinese ha invece il monopolio della fascia più alta del listino dove è la Sedici Emotion a non avere rivali sotto le insegne Suzuki. A sua volta venduta con motore a benzina a 20.470 euro oppure a gasolio a 23.470 euro, questa versione colma il gap di cui sopra (restano optional giusto gli airbag a tendina) e rilancia con altri accessori di serie. Sulla Emotion, per esempio, il climatizzatore è automatico anziché manuale e sono standard anche gli alzacristalli elettrici anche posteriori. Questa è inoltre l'unica versione a poter essere equipaggiata a richiesta con rivestimenti in pelle econ il controllo elettronico della stabilità Esp, che la Suzuki per il momento non offre. L'unico optional della SX4 è infatti la vernice metallizzata ma si tratta di un optional solo per modo di dire: tutte le tinte a catalogo sono metallizzate e non c'è modo di evitare l'esborso di altri 350 euro.


Pubblicato da Paolo Sardi, 29/03/2006
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox