Pubblicato il 02/10/20

POSTO FISSO Dopo il film di Checco Zalone Quo Vado, oggi tocca a noi affrontare l'argomento. Sì, sul posto fisso. In realtà il nostro è solo un gioco di parole: quello a cui ci riferiamo, infatti, è il posto (fisso) di guida. Fino a prova contraria, in Europa - Regno Unito escluso - guidiamo tutti a sinistra e cambiare lato (mai capitato di guidare un'auto made in UK?) può essere piuttosto sconcertante. Come risolvere il problema? Ci pensa Volvo...

L'AUTO DEL FUTURO La Casa svedese ha riflettuto ed è convinta di poterci mettere una pezza. Come? Con un brevetto in cui i principali controlli dell'auto possono essere spostati da un lato all'altro. Oltre a eliminare la necessità di offrire versioni separate con guida a destra e con guida a sinistra dello stesso modello, il brevetto Volvo consentirebbe al conducente di assumere il controllo occasionale del veicolo anche se non è seduto su un supporto di guida dedicato. Qualcosa che ben si sposa con la guida autonoma.

Il brevetto Volvo: guida autonoma e volante che si sposta da un lato all'altro, o nel centro

SIEDITI DOVE VUOI La guida autonoma vera e propria, infatti, non richiederà al guidatore di avere il controllo per tutto il tempo del viaggio, anzi. Teoricamente è possibile modificare e spostare - ci viene in mente il volante BMW che si ovalizza -, o addirittura rimuovere completamente, i controlli principali. Il brevetto Volvo descrive un volante che può spostarsi lungo un binario da un lato all'altro del cruscotto. Ci si può quindi sedere a sinistra, a destra o persino al centro, come nella Gordon Murray T.50

E I PEDALI? Per adesso sembra una gag comica: immaginate uno sventurato che si sposta da destra a sinistra e si ritrova solo col volante in mano, senza che cambio, pedali e quant'altro lo seguano... Ma nelle intenzioni di Volvo, ai pedali potrebbero affiancarsi pannelli del pavimento disseminati di sensori: ovunque il volante si trovi, i sensori farebbero le veci dei pedali. Naturalmente il brevetto prevede anche un sistema di binari per il cambio e per i sedili.

L'abitacolo 3 posti della T.50: il posto di guida non si muove ma è, stranamente, in posizione centrale

SICUREZZA DI PARI PASSO Se si muovono volante, sedile, cambio e pedali hi-tech... come potrebbe non fare altrettanto il sistema di airbag? In grado di rilevare la posizione di seduta del conducente, questo attiverebbe solo gli airbag in prossimità del guidatore, che questi si trovi a destra, a sinistra o in posizione centrale nell'abitacolo. Vedremo questa tecnologia già sul prossimo baby SUV Volvo elettrico? Arduo, ma chissà...


TAGS: volvo guida autonoma guida a destra guida a sinistra