Auto d'epoca

Officine Abarth Classiche, dove romba la nostalgia


Avatar Redazionale , il 23/11/15

5 anni fa - Inaugurato a Torino il nuovo centro per la cura delle Abarth storiche

Inaugurato a Torino il nuovo centro per la cura delle Abarth storiche

SOTTO IL SEGNO DELLO SCORPIONE In scia ai successi di mercato e al boom degli appassionati del marchio, l'Abarth ha deciso di dare vita ad un'importante iniziativa: le Officine Abarth Classiche. Dietro questo nome si cela il nuovo centro d’eccellenza per il restauro e il ripristino dei bolidi d’epoca dello Scorpione di Carlo Abarth. La struttura è stata inaugurata nei giorni scorsi presso lo stabilimento Abarth di Mirafiori a Torino, alla presenza di Annaliese Abarth  e di Alfredo Altavilla, COO EMEA di FCA, oltre che del pilota Arturo Merzario.

HERITAGE CENTER La storia è importante - si sa - tanto più quando si trasforma in leggenda. Ed è per questa ragione che, a distanza di 66 anni dalla fondazione, si è deciso di preservare, recuperare e curare come un’opera d’arte il patrimonio delle Abarth storiche ancora in circolazione. Questa è la filosofia base che ha portato alla fondazione di queste Officine, all’insegna del motto: “Guardare indietro per andare avanti”.

VEDI ANCHE



GIOCO DI SQUADRA Quello offerto dalle Officine Abarth Classiche è un servizio che va dalla A alla Z e che parte dalla cura del cliente, prima ancora che dell’auto. Ogni possessore di Abarth d’epoca, stradale o da competizione, potrà richiedere un pacchetto di servizi che spaziano dal semplice tagliando, al rilascio dell’attestato e della placca di certificazione Abarth Componenti Meccanici su motore, cambio, scarico e sospensioni, passando per il restauro accurato della carrozzeria. Tutto viene eseguito a regola d’arte da meccanici esperti, grazie alla collaborazione di Mopar e dell’Archivio Storico di Fiat, presso il quale vengono reperiti tutti i disegni tecnici e le specifiche originali di ogni pezzo. Volete approfittarne subito? Un secondo di pazienza, slacciate pure le cinture, perché Abarth ha pensato anche a questo: basta una chiamata a un numero verde per attivare un servizio di trasporto dedicato per trasferire in officina le macchine.

L’UNIONE FA LA PASSIONE La meccanica è solo l’inizio, la passione sono le persone. Come valore aggiunto rilevante, il progetto prevede anche la creazione del Registro Ufficiale Abarth, legato al Registro Fiat Italiano. Il suo scopo è di richiamare nuovi collezionisti e di aggregare tutti gli appassionati dello Scorpione con una serie di attività che spaziano dalla partecipazione ai raduni alle corse per auto storiche. E per chi non ne avesse abbastanza, la passione trova un ulteriore sfogo nel sito www.abarthclassiche.com o sfogliando le pagine del libro “Abarth: the Scorpion’s tale”, redatto in collaborazione con il Registro Fiat Italiano da Sergio Seccatore, storico disegnatore tecnico di Carlo Abarth.


Pubblicato da Yaron Esposito, 23/11/2015
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox