Pubblicato il 15/06/20

FERRARI E LELOUCH A MONACO

Ci siamo, ecco il cortometraggio d'autore che stavamo aspettando: per guardarlo integralmente non avete che da cliccare nella nostra gallery. Non sapete di cosa stiamo parlando? Eccovi tutta la storia... Come tutti ormai sanno, domenica 24 maggio avrebbe dovuto disputarsi a Monte Carlo il tradizionale Gran Premio di Monaco di Formula 1 ma per via del Coronavirus l'appuntamento è stato rimandato. I reali di Monaco però hanno voluto dare vita lo stesso a un progetto sullo storico circuito, e per farlo hanno deciso di coinvolgere due nomi decisamente interessanti: Ferrari e Claude Lelouch.

SU YOUTUBE IL VIDEO DIETRO LE QUINTE

Il cortometraggio integrale del maestro Lelouch lo trovate nella gallery in fondo all'articolo, mentre qui sotto potete guardare un altro video da YouTube del dietro le quinte, che svela la realizzazione del breve film d'autore. Dalla preparazione dell'auto al montaggio della videocamera su di essa, agli scambi d'opinione tra il Regista e il primo attore Leclerc, con mascherine anti Covid d'ordinanza. Un titolo di coda del cortometraggio finale sostiene che tutte le riprese sono state poi velocizzate in fase di post produzione: sarà vero? Di certo nel dietro le quinte il pilota della Ferrari non sembra timido sull'acceleratore e le curve più famose del circuito monegasco sembrano percorse molto vicino al limite della fisica, più che a quello di velocità vigente nel Principato.

CLAUDE LELOUCH Se la scuderia del Cavallino non ha bisogno di presentazioni, vi ricordiamo invece che Claude Lelouch è un regista francese ormai ottantratreenne, un grande del cinema d'autore. Nella sua carriera ha diretto oltre cinquanta film, e con Un uomo, una donna del 1966, si è portato a casa sia il premio come miglior film al Festival di Cannes, sia nientemeno che l'Oscar per il miglior film straniero. Ma il regista ha anche un forte legame con i motori: da sempre appassionato di auto e amante della velocità, è celeberrimo il suo cortometraggio del 1976 C'etait un rendez vous, del quale vi abbiamo già raccontato tutto (ma proprio tutto) in un articolo dedicato. Per farla molto breve, si tratta di una corsa a tutta velocità girata una domenica mattina d'estate per le strade di una Parigi deserta. Senza permessi, senza controlli, senza chiusure del traffico, tutto in presa diretta.

CHARLES LECLERC E LE GRAND RENDEZ VOUS

MILLE CAVALLI SULL'ASFALTO Il progetto che vede Claude Lelouch in coppia con Ferrari voluto dai reali di Monaco non è propriamente un remake di quella pazza corsa. Girata ovviamente sul mitico circuito monegasco, e con alla guida nientemeno che Charles Leclerc, si intitola Le Grand Rendez-Vous. Il protagonista guida una SF90 Stradale, l'ibrida di Maranello spinta da un V8 biturbo e da tre motori elettrici, per una potenza totale di 1000 CV. Questa volta però, a differenza del 1976, la corsa si svolge in tutta sicurezza: le strade del circuito più iconico della F1 sono infatti state chiuse alla circolazione per nove ore e persino il Principe Alberto di Monaco sale a bordo con Leclerc per un hot lap sul percorso del GP. E la fiorista del cortometraggio? Non dite che non l'avete notata! Per chi se lo chiedesse si chiama Rebecca Blanc-Lelouch. Vi ricorda niente? È la nipote del regista Lelouch e di Gunilla Friden, l'attrice che compariva in C'etait un rendez vous del 1976 e all'epoca compagna del regista. Buon sangue...


TAGS: video ferrari montecarlo film Charles Leclerc Ferrari SF90 claude lelouch le grand rendez vous cortometraggio