Pubblicato il 05/01/21

UN PO' VAN E UN PO' WRANGLER Cosa accadrebbe incrociando una monovolume con la meccanica e il DNA di una Jeep Wrangler (qui come cambia il modello 2021)? Se lo è chiesto, lontano dai canali ufficiali, il designer Samir Sadikhov: non un semplice artista dei pixel, ma un progettista con esperienze in Lamborghini e Rezvani Motors. Il risultato è quello che vedete nelle foto della gallery, Jeep ''Vangler''. Un po' van e un po' Wrangler, è - o meglio potrebbe essere - un veicolo molto originale, capace di scatenare la libidine degli amanti dell'offroad. E pure del lusso, probabilmente. 

UN MEZZO CHE FECE SCUOLA Caratterizzati dalla cabina in posizione avanzata, proprio sopra il cofano motore, questi rendering traggono ispirazione dalla Jeep Forward Control del 1956, il veicolo che ha introdotto nel settore dei veicoli commerciali leggeri americani una soluzione che, fino a quel momento, era stata riservata ai mezzi pesanti. I vantaggi furono subito evidenti, visto che questa architettura consentiva - e consente tuttora - un raggio di sterzata ridotto e un maggiore spazio di carico: per questo Ford, Chevrolet e Dodge adottarono lo stesso schema per i taxi che lanciarono in seguito.

LA JEEP MIGHTY FC CONCEPT 2012 Ma alla Jeep Forward Control rimaneva un vantaggio esclusivo: le ottime capacità sui terreni accidentati, che le derivavano dalla piattaforma Jeep CJ-5, caratterizzata dalla trazione integrale di serie. In tenpi più recenti, e più precisamente nel 2012, Jeep tentò di attualizzare il concetto con il prototipo Mighty FC (foto sotto), mai messo in produzione. Un veicolo estremo, di dimensioni imponenti, come suggerisce il nome, allestito sul pianale opportunamente allungato di una Jeep Wrangler Rubicon.

Jeep Mighty F.C. concept

LE CARATTERISTICHE TECNICHE Dotata di trazione integrale permanente, la Jeep Mighty FC era mossa dal motore V6 Pentastar a benzina da 3,6 litri, aveva un peso di circa 3 tonnellate e venne proposta sia in versione cassonata sia in versione passeggeri, con un abitacolo chiuso. Proprio a quest'ultima versione sembrano rifarsi i rendering di Sadikhov, che prevedono anche un allestimento dal look particolarmente avventuroso dato dalle portiere scheletrate (foto in alto).

ELETTRICO? SI, NO, MA... Potrà mai tradursi in realtà? Proprio come per il Mighty concept, vedremmo bene per Jeep Vangler un debutto in forma di prototipo all'Easter Jeep Safari di Moab, nello Utah, il famoso raduno nel deserto dei fan Jeep. Certo, i volumi del sottoscocca potrebbero far immaginare anche un'architettura 100% elettrica, come vuole la moda del momento. Anche se, per mezzi di questo tipo destinati ad allontanarsi parecchio dalle colonnine pubbliche, una motorizzazione tradizionale sarebbe certo preferibile, almeno per il momento.


TAGS: jeep wrangler instagram jeep vangler samirs customs