Autore:
Giulia Fermani

DUE MOSTRE C'è Ferrari, un nome che fa immediatamente battere il cuore degli appassionati delle quattro ruote di tutto il mondo, che apre la finestra della mente su un mondo scintillante di corse, ricchezze, e tanta, tantissima, bellezza. Poi c'è Scuderia Ferrari, la squadra di Formula 1 più vincente di sempre, che nel 2019 compie 90 anni. Per l'occasione a Maranello sono state allestite due mostre "90 anni" e "Hypercars": a fianco delle Ferrari più iconiche, pietre miliari nella storia della Casa del Cavallino Rampante, le rosse simbolo del motorsport. 

90 ANNI DI STORIA Fondata a Modena il 16 novembre del 1929 da Enzo Ferrari, la Scuderia Ferrari ha mosso i primi passi nella Mille Miglia nel 1930, per poi distinguersi nelle leggendarie Targa Florio, 24 Ore di Le Mans, Daytona e Spa, 12 Ore di Sebring e, naturalmente, Formula 1. Le auto che hanno fatto parte di questa storia e che saranno in mostra a Maranello fino a maggio 2020, vanno dall’Alfa Romeo 8C 2300 Spider, la prima a portare il Cavallino Rampante sulla sua livrea nel 1932 alla 24 Ore di Spa, fino ad arrivare alla SF71H, la monoposto con cui lo scorso anno hanno gareggiato Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. Il percorso ospita persino la Ferrari Dino 246 F1 con cui Mike Hawthorn vinse il campionato del mondo, battendo per un solo punto Stirling Moss, la 312 T del 1975 con cui un giovane Niki Lauda, da poco scomparso, conquistò il suo primo titolo Mondiale, e la 312 T4 di Gilles Villeneuve

LE HYPERCARS Apre la serie delle hypercars della mostra omonima la GTO del 1984 e prosegue con la F40, con la monoposto travestita da Gran Turismo Ferrari F50 e con la Ferrari Enzo del 2002, hypercar dedicata al fondatore e sviluppata con la consulenza di Michael Schumacher. La mostra presenta inoltre il modello di stile della one-off su commissione Ferrari P80/C. Guarda la gallery. 


TAGS: ferrari scuderia ferrari ferrari sf71h Museo Ferrari Maranello