Autore:
Marco Congiu

GIORNI DI GLORIA Sono giornate felici per FCA, sotto il piano sportivo. Da un lato, la Ferrari è tornata a mettere a segno una doppietta con Vettel e Raikkonen sul tracciato di Montecarlo, cosa che non succedeva da ben 16 anni, mentre dall’altro abbiamo Alfa Romeo che, come in poche altre occasioni negli ultimi anni, sta tornando al centro dell’attenzione degli appassionati delle competizioni motoristiche.

GIULIA NEL DTM? L’Alfa Romeo Giulia, sin dalla sua presentazione avvenuta quasi due anni fa, ha saputo attirare a sé gli occhi degli appassionati delle corse di turismo, che vedevano in lei l’erede naturale della 155 TI 16 di Larini e Nannini. Gerhard Berger, vecchia conoscenza della Formula 1 proprio con Benetton-Alfa Romeo e Ferrari, ha provato a suggerire in prima persona direttamente a Sergio Marchionne il sentiero da seguire per Alfa.

PILOTI F1 NEL DTM? «Abbiamo 18 gare in calendario di cui 9 fuori dalla Germania e i tifosi ci chiedono a gran voce il ritorno dell’Alfa Romeo. Ora che la Ferrari è di nuovo vincente in Formula 1, sarebbe bello se il marchio del biscione affrontasse il DTM con la Giulia, magari l’anno prossimo, perché una berlina prestigiosa di quelle caratteristiche troverebbe il suo vero campo di confronto e di lancio. Fossi in Marchionne ci farei un pensierino. Io ho cominciato a correre con l’Alfasud e sono molto legato all’Alfa oltre che alla Ferrari.» ha dichiarato Berger, che lancia la provocazione. «Il sogno sarebbe di far correre ogni tanto i piloti di F.1 in DTM. Ve l’immaginate la Mercedes con Hamilton e Bottas contro l’Alfa di Vettel e Raikkonen? Sono sicuro che uno come Sebastian si divertirebbe moltissimo…».


TAGS: alfa romeo sergio marchionne dtm alfa romeo giulia gerhard berger