Autore:
Matteo Gallucci

DETTO TRA NOI Quando i SUV ancora non esistevano le auto familiari per eccellenza erano loro: le station wagon. Caricano di tutto, sfruttando al millimetro lo spazio disponibile nel bagagliaio, risultando essere comode e piacevoli alla guida proprio come le classiche berline. Come fuggire quindi dalla nomea popolare di auto da flotta aziendale che affligge le tanto "care e pratiche giardinette"? Mostrando i muscoli!

LA VENDETTA La risposta di creare modelli estremamente sportivi anche con carrozzeria da familiare riaccende l'animo di diversi potenziali clienti. In effetti conciliare le proprie passioni motoristiche con le esigenze familiari non è sempre semplice e la station wagon in versione sportiva può essere davvero la soluzione al problema. Così sarete il papà (o mamma) più veloce al volante e mai in ritardo alla consegna dei figli all'entrata della scuola.

RING RING No, non è il suono della campanella scolastica ma il famoso circuito tedesco del Nurburgring dove i colleghi di SporAuto sono riusciti a concludere il giro con l'incredibile tempo di 7 minuti e 58,52 secondi. Per intenderci meglio di una Corvette C6, Porsche 911 996 Carrera S, Lamborghini Diablo GT e, addirittura, della prima generazione della Audi R8 4.2 FSI; per fare solo alcuni nomi. Merito del propulsore V6 Twin-Turbo TFSI da 2.9 litri della RS4, in condivisione con la RS5, capace di 450 cv e 600 Nm di coppia che le regalano uno scatto bruciante da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi e una velocità massima autolimitata a 250 km/h o di 280 orari grazie all'optional RS Dynamic Package.

 

 

 

 

 

 

 


TAGS: audi nurburgring audi rs4 avant Audi RS4 Avant Nurburgring