Autore:
Marco Congiu

TUTTA NUOVA La Volkswagen Touareg è il SUV di riferimento per la casa di Wolfsburg. Nata nel 2002, arriva con la Touareg 2018 alla sua terza generazione. I cambiamenti rispetto al passato sono notevoli: ora abbiamo un family feeling che l'avvicina agli altri SUV Volkswagen, come Tiguan e T-Roc, oltre a qualche richiamo stilistico interno al Gruppo, come per la Porsche Cayenne o i SUV Audi. Vediamo come cambia.

CRESCE, MA DIMAGRISCE La VW Touareg 2018 vanta dimensioni da SUV full-size: lunga 4,87 metri per 1,98 di larghezza, si abbassa di qualche millimetro, arrivando a quota 1,70 metri di altezza. Aumenta anche il bagagliaio, che in configurazione standard arriva a ben 810 litri di capacità. La scheda tecnica ci parla di un peso generoso che ferma l'ago della bilancia a quota 2.108 kg, ma che è inferiore di oltre un quintale rispetto alla precedente Touareg. Il merito è della nuova piattaforma MLB Evo, ricca di alluminio e acciai altoresistenziali, che ritroviamo su altri modelli del Gruppo Volkswagen, come Lamborghini Urus, nuova Porsche Cayenne, Audi Q7 e Bentley Bentayga.

BEVE FUORI DAL CORO Le linee della nuova Volkswagen Touareg sono tese ma eleganti, donando al nuovo SUV una presenza scenica importante ma per nulla pesante. Il frontale ha una presa d'aria che richiama da vicino la nuova Volkswagen T-Roc, anche se su questo modello risulta più aggraziata anche per via dei listelli cromati. Mi piace il disegno dei fari, che utilizzano una nuova tecnologia LED Matrix ribattezzata IQ Lights. Si tratta di fari interattivi capaci di passare autonomamente da abbaglianti ad anabbaglianti grazie alle indicazioni di una telecamera frontale che legge l'ambiente davanti a noi. Le linee scolpite continuano anche sui fianchi, con cerchi disponibili dai 18 ad un massimo di 21”. Il posteriore, invece, presenta molte caratteristiche in comune con i SUV Audi per il taglio dei fari e mi piace sottolineare come sia scomparsa la piegatura del portatarga in virtù di un piano più liscio. Anche qui, poi, abbiamo delle cromature per enfatizzare la parte bassa dell'auto, prevalentemente i terminai di scarico. Nel complesso, lo stile della Touareg 2018 mi convince.

COCCOLE, QUALITÀ, TECNOLOGIA Sono questi i tre punti di forza degli interni della nuova Volkswagen Touareg 2018. Una volta aperte le solide portiere del SUV, ci troviamo davanti a sedili rivestiti in pelle ed una plancia che sembra derivata da quella della Enterprise di Star Trek. La nuova Touareg porta all'esordio l'Innovision Cockpit: si tratta di un cruscotto digitale da 12” a cui si affianca un display centrale da 15” nella configurazione top di gamma Discover Premium. Il suo funzionamento è intuitivo, dato che replica fedelmente quello dei comuni smartphone per la creazione di icone in vere e proprie schermate personalizzate. Tutto l'abitacolo è poi attraversato da una piacevole luce blu di cortesia, che dona un aspetto ancora più premium all'ambiente. Il tunnel centrale è rivestito in piano black: un materiale che senza dubbio arreda ma che tende ad essere parecchio sporchevole. I sedili anteriori sono comodi, con fianchetti laterali spessi ma non invasivi, ed integrano riscaldamento, funzione rinfrescante e diverse tipologie di massaggio. Dietro lo spazio abbonda, anche per gli occupanti di dimensioni fuori standard, complice il divano scorrevole. Ovviamente presenti le bocchette d'areazione e le prese USB.

DIESEL, A TUTTA FORZA La Touareg 2018 si presenta in Italia forte di una doppia motorizzazione Diesel. Il motore d'attacco è un V6 3.0 TDI da 231 CV e 500 Nm di coppia, a cui si affianca un altro 3.0 litri V6 TDI da 286 CV e 600 Nm di coppia. In un secondo momento si aggiungeranno alla gamma anche un V6 TSI 3.0 litri da 340 CV e 450 Nm oltre ad un plug-in hybrid con potenza da 367 CV che arriverà prima in Cina. Scelta obbligata per la trasmissione: cambio automatico ad 8 rapporti con convertitore di coppia firmato ZF. La trazione integrale è garantita dal sistema 4Motion.

NIENTE MAL D'AUTO Interessante, poi, vedere come siano state implementate due novità meccaniche sulla nuova Touareg. Per prima cosa, colpisce l'asse posteriore sterzante: sino ai 37 km/h ruota in senso opposto a quello delle ruote anteriori per aiutarci nelle manovre o in spazi ridotti. Quando invece la velocità aumenta, le ruote posteriori iniziano a girare nello stesso senso di quelle anteriori, tutto a vantaggio del piacere di guida. Oltre a questo, troviamo la compensazione adattiva del rollio. Grazie a barre antirollio elettromeccaniche installate sia all'anteriore che al posteriore attivate da un motore elettrico a 48 volt, la Touareg – sempre secondo quanto comunicato dai tecnici Volkswagen – riduce le inclinazioni laterali in off-road, in condizioni di strada sconnessa e nelle curve. Date le premesse, non vedo l'ora di provarla per vedere se davvero funziona così.

NIGHTVISION, COME BATMAN La nuova Touareg arriva con tutto il know-how tecnologico di aiuti alla guida di cui il Gruppo Volkswagen è capace. Spicca fin da subito la guida semiautonoma in colona fino ai 60 km/h di velocità, oltre al front assist con funzione di frenata d'emergenza, il sistema di assistenza agli incroci, lane e side assist, trailer e park assist, emergency assist, frenata anticollisione multipla con frenata automatica dopo l'impatto, il sistema proattivo di protezione degli occupanti con chiusura dei finestrini e del tetto panoramico in caso di incidente. Non manca l'head-up display, il riconoscimento della segnaletica stradale, la telecamera posteriore, il sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore e, ciliegina sulla torta, il Nightvision. Si tratta di una termocamera capace di leggere gli infrarossi rilasciati da un essere vivente e di proiettarne l'immagine sul digital cockpit, abbinandola al colore giallo o rosso a seconda del grado di pericolo. Nell'istante in cui il pericolo viene rilevato, le IQ Lights si attivano, andando ad illuminarlo per indicarci al meglio dove si trovi l'ostacolo. Questo è quello che chiamo progresso!

QUANTO COSTA E QUANDO ARRIVA Purtroppo non esiste ancora un prezzo definito da Volkswagen per la Touareg 2018. Fonti interne, in via ufficiosa, collocano un prezzo di partenza intorno ai 60.000 euro. A seconda dei tre allestimenti – Atmosphere, Elegance ed R-Line – e degli optional installati a bordo, è lecito aspettarsi un considerevole aumento. Una cosa è certa: questa Touareg farà paura a molti, rivali premium compresi.  


TAGS: volkswagen volkswagen touareg nuova volkswagen touareg