Pubblicato il 01/07/20

SVELATO UFFICIALMENTE Dopo le immagini e le foto spia delle scorse settimane, la casa di Wolfsburg ha finalmente tolto i veli al restyling di Tiguan, la sua bestseller nel segmento dei SUV medi, con oltre sei milioni di unità prodotte, 900mila solo lo scorso anno. L’aggiornamento riguarda la vettura a tutto tondo: ci sono cambiamenti all’esterno, nell’abitacolo e sotto il cofano. Vediamoli più da vicino, in attesa di sapere quando l’auto arriverà nelle concessionarie, e con quali prezzi.

PIÙ AGGRESSIVA Vista da fuori, la prima cosa che balza all’occhio è il nuovo disegno delle luci anteriori che, come avevamo anticipato, riprende quello della VW Golf 2020, con il “baffo” luminoso che si allunga nella fiancata, e la griglia del radiatore - con il nuovo logo al centro - più grande e imponente, che richiama quelle della sorella maggiore Touareg. Rivisti in chiave sportiva anche i paraurti, con prese d’aria più grandi. Al posteriore, accanto ai fari a LED leggermente rivisti, la scritta Tiguan è al centro del portellone, sotto il logo della casa, in posizione più evidente.

Nuova Volkswagen Tiguan 2021: i nuovi proiettori anteriori

TECNOLOGIA A BORDO L’abitacolo beneficia di una serie di novità di carattere principalmente tecnologico: l’infotainment è quello di ultima generazione (MIB3), con SIM integrata e servizi di connettività e aggiornamenti over-the-air, che debutterà anche sulla prossima Audi Q5. Il nuovo volante offre controlli touch sulle razze, tecnologia che è stata introdotta anche per i controlli dell’impianto dell’aria condizionata, con slider e pulsanti sensibili al tocco. In opzione, debutta anche un nuovo impianto stereo Harman Kardon da 480W.

Nuova Volkswagen Tiguan 2021: cruscotto digitale e volante con comandi touch

ANCHE PLUG-IN Oltre alle motorizzazioni benzina e diesel, la nuova Tiguan è proposta in versione ibrida plug-in, con potenza massima di 245 CV e una batteria da 14 kWh che permette di percorrere una cinquantina di km a zero emissioni, con una velocità massima (solo in elettrico) di 130 km/h. Come su altri modelli ibridi della casa tedesca, il tasto GTE posto accanto al cambio permette di sfruttare la potenza combinata del motore termico ed elettrico. Gli aiuti alla guida sono stati aggiornati, e sono operativi fino a 210 km/h.

Nuova Volkswagen Tiguan 2021 R: particolare delle pinze dei freni

VERSIONE R Per la prima volta Tiguan sarà disponibile nella sportivissima versione R: paraurti anteriori e posteriori sportivi con prese d’aria maggiorate, cerchi da 21”, scarichi Akrapovic opzionali, pinze dei freni di colore blu. All’interno, sedili sportivi con poggiatesta integrati, sette modalità di guida selezionabili dal conducente e il pulsante “R” sulla razza sinistra del volante che permette di passare immediatamente all’impostazione di guida Race, capace di scatenare tutti i 320 CV del 2.0 TSI. La trazione integrale di serie sfrutta la tecnologia R-Performance Torque Vectoring che distribuisce la potenza in maniera variabile tra i due assali, così come tra le ruote posteriori destra e sinistra.


TAGS: volkswagen tiguan suv ibrido plug-in vw tiguan tiguan r