PICCOLA PESTE La dinamite viaggia in scatolette piccole, e ad una carica esplosiva nuova Volkswagen T-Cross 1.5 TSI inizia a somigliare per davvero. Alla gamma del B-Suv di Wolfsburg si aggiunge la versione sino ad ora più sportiva: proprio come su T-Roc, il 4 cilindri 1.5 turbo benzina eroga 150 cv di potenza e 250 Nm di coppia, disponibili già a un regime di 1.500 giri al minuto (0-100 km/h in 8,5 sec.). Prezzi (in Germania) a partire da 25.690 euro. A proposito: prendendo il 1.5 TSI come X-factor, perché comprare una T-Cross e non una T-Roc?

FRATELLI COLTELLI Spendere oltre 25.000 euro per un crossover di appena 4 metri e 10 può suonare anche eccessivo, dal momento che con un esborso supplementare inferiore ai 2.000 euro ti porti a casa un Suv come T-Roc che è un filo più spazioso (4 metri e 23) e che ha un'immagine più adulta. In Italia, T-Roc 1.5 TSI parte da 26.100 euro: la forbice è davvero minima. Le ragioni per le quali preferire il fratellino più compatto tuttavia ci sono pure. E rispondono a una logica di ingombri, così come ad un vantaggio in termini di economie.

LA CHIAVE CONSUMI Tra T-Roc e T-Cross corrono appena 13 cm di differenza, ma in territori ostili come le caotiche metropoli anche 13 cm possono cambiarti la vita. In parcheggio, così come nella disinvoltura di guida in generale. Anche il peso gioca dalla parte di T-Cross: 40 kg scarsi in meno, ma sulla distanza la media consumi si farà sentire. A proposito: il millecinque è accreditato di un valore di 5,2 l/100 km. Last but not least, il cambio automatico doppia frizione DSG a 7 rapporti è di serie. Nessun complesso di inferiorità verso T-Roc, al pubblico il verdetto.


TAGS: volkswagen volkswagen t-cross b-suv volkswagen t-cross 1.5 tsi