Autore:
Emanuele Colombo

UNA JIMNY SPECIAL È una delle auto più desiderabili e ricche di carattere oggi sul mercato: parlo della Suzuki Jimny 2019. Il mini-fuoristrada giapponese non manca di scatenare le fantasie di preparatori come la tedesca Delta4x4 che, ispirandosi alla Suzuki LJ80 con cui nel 1982 portò a termine il durissimo rally Parigi-Dakar, propone oggi lo speciale allestimento Suzuki Jimny Paris-Dakar.

PARTI SPECIALI Livrea ed etichette degli sponsor sono solo la punta dell'iceberg, giacché gli interventi effettuati da Delta4x4 comprendono profondi aggiornamenti alla meccanica. L'assetto è rialzato di 50 mm, mentre i passaruota allargati ospitano cerchi in lega da 16 pollici, calzati da pneumatici da fuoristrada Mickey Thompson Baja STZ. Altre modifiche prevedono fari supplementari dietro allo specchietto lato guida, un verricello da 2 tonnellate, un bull bar che rispetta le normative europee in merito alla protezione dei pedoni e un portapacchi dedicato.

QUANTO COSTA Elevato il prezzo della trasformazione: per avere la replica della Jimny Paris-Dakar che vedete nella fotogallery dovete sborsare circa 8.500 euro (oltre al prezzo di una Suzuki di serie, si intende). Solo il set di ruote vale 3.800 euro, cui vanno sommati 990 euro per l'assetto rialzato ed eventualmente altri 850 euro per distanziali che forniscono un ulteriore rialzo dell'assetto di 30 mm. A ciò si aggiungono 390 euro per il faro; 900 euro per il portapacchi e 1.200 euro per il verricello.


TAGS: suzuki jimny suzuki delta4x4