ATTACCO AL RECORD Era il 15 ottobre 1997 quando Andy Green si mise al volante della Thrust SSC e sfrecciando sul letto prosciugato del Black Rock Desert, raggiunse l’incredibile velocità di 1.227 km/h (Mach 1,02). In quell’occasione il pilota britannico della RAF divenne l’uomo più veloce al mondo, stabilendo un record sensazionale, che resta ancora imbattuto. 22 anni dopo Green ha deciso di rivestire i panni dell’uomo-razzo, con l’obiettivo di migliorare lo storico primato del 1997. Il deserto del Kalahari in Sud Africa è la location scelta dalla società britannica proprietaria dell'auto per i test, in preparazione dell’attacco al record in programma il prossimo anno.

SFIDA ALLE LEGGI DELLA FISICA La Bloodhound LSR Jet Car utilizzata da Green è una macchina davvero stupefacente. Si tratta di un prodigio della tecnica pensato per raggiungere velocità supersoniche, una vettura contraddistinta da una meccanica estremamente complessa e raffinata. Il segreto della Bloodhound LSR sta tutto nel motore, la Jet Car è infatti equipaggiata con un propulsore turbofan a geometria variabile EJ200 di derivazione aeronautica, lo stesso che spinge l’Eurofighter Typhoon, il caccia da combattimento in dotazione all’Aeronautica militare. La turboventola sviluppa una coppia massima di 90 kN grazie alla spinta fornita dal suo postbruciatore. La forma della vettura ricorda ovviamente quella di un missile, così da ridurre al minimo la resistenza aerodinamica. Per frenare l’auto si ricorre invece a un piccolo paracadute, in grado di rallentare la Jet Car fino all’arresto completo.

Bloodhound LSR Jet Car: dettaglio postbruciatore

TEST CONVINCENTI Nelle ultime settimane la Bloodhound LSR è stata impegnata in una serie di test di collaudo, per verificare il livello di resistenza aerodinamica che si sperimenta a diverse velocità. Solo alcuni giorni fa, la prima serie di prove si è conclusa positivamente, la Jet Car ha toccato infatti una top speed di 1.010 km/h, solo 217 km/h meno del record assoluto del 1997. Performance davvero stratosferiche quelle della Bloodhound LSR. Non appena il pilota ha attivato il postbruciatore, la vettura ha raggiunto Mach 0,81 (1.010 km/h) in meno di un minuto, concludendo la sua corsa dopo 11 km. “Non solo sono immensamente orgoglioso del team, sono anche felice di aver dimostrato che l'auto è in grado di stabilire un nuovo record mondiale di velocità su strada”, ha concluso Green.


TAGS: Record velocità su strada Bloodhound LSR Auto supersonica